Nebulizzazione di piante d'aria: come faccio ad annaffiare una pianta d'aria


Un nuovo proprietario di Tillandsia potrebbe chiedersi "puoi annaffiare una pianta d'aria troppo?" Quante volte le piante nebulizzate dipendono dal tipo, dalla situazione e dalle dimensioni della pianta e dell'ambiente. Ci sono tre modi principali per mantenere umida la tua pianta aerea. Una volta che conosci tutti e tre, puoi decidere in che modo funzionerà meglio per la tua pianta. Questo articolo ti spiegherà i metodi e la frequenza con cui vaporizzare le piante. Allora sarai sulla buona strada per una Tillandsia sana e felice di qualsiasi varietà.

Riuscirai ad annaffiare una pianta d'aria troppo?

La Tillandsia, o piante aeree, è una delle forme di flora più uniche del nostro pianeta. Si pensa spesso che le piante aeree non richiedano acqua perché la imbrigliano dall'aria e da occasionali tempeste di pioggia. Nelle loro regioni native, questo è quasi vero ma nell'ambiente domestico, l'aria ambientale è troppo arida e non passano tempeste improvvise. La tillandsia ha bisogno di umidità regolare, ma non deve essere inondata. Questo può rappresentare un problema con le piante aeree montate, ma vedremo un paio di metodi per mantenere la pianta umida.

Le piante aeree sono bromelie ed epifite. Tendono a crescere su tronchi, crepe e crepacci e persino su piante vive, sebbene non siano parassite. Sono più comuni nelle impostazioni di foresta tropicale, anche se alcuni vivono in climi più aridi. Proprio come ogni pianta, le piante hanno bisogno di acqua, luce e cibo regolari. Sono più difficili di altre piante d'appartamento perché sono in un ambiente fuori suolo, spesso montate su qualcosa o all'interno di un terrario o di una ciotola di vetro. La mancanza di media per trattenere l'umidità e i nutrienti pone un dilemma su come mantenerli sani.

La nebulizzazione delle piante d'aria è il metodo più comune di innaffiatura, ma non fa in modo che le radici delle piante siano ben idratate e le foglie possano avere problemi di funghi se la pianta non è in buone condizioni di ventilazione dove le foglie si asciugano rapidamente. Spruzzare le piante ad aria è meglio aumentare l'umidità in case e climi veramente asciutti.

Come faccio ad annaffiare una pianta d'aria?

Il metodo di irrigazione dipenderà dallo stile di installazione della tua pianta d'aria. Ci sono tre modi principali per irrigare la Tillandsia. Il nebulizzatore è il primo, risciacquando il secondo e bagnando il terzo. Ora gli ultimi due ovviamente non funzioneranno su un campione montato a meno che il supporto non sia sicuro di aver bagnato.

  • Quanto spesso appannare le piante aeree? In questo caso, vaporizza le piante da 3 a 7 volte a settimana, a seconda di quanto sia secca l'aria di casa e in quale periodo dell'anno. Le piante estive hanno bisogno di più acqua mentre possono sostenere meno in inverno.
  • Risciacquare le piante richiede di rimuoverle dal loro supporto e metterle in un setaccio per sciacquarle accuratamente. Tutte le parti devono essere ben impregnate, inclusi fogliame e radici.
  • L'immersione è il metodo più completo ma, di nuovo, richiede la rimozione della pianta dal suo display. Immergere la pianta 1 o 2 volte a settimana per 5 ore.

Quando la spruzzatura delle piante ad aria è più vantaggiosa

La nebulizzazione delle piante d'aria non è il metodo più efficace per annaffiare le piante, ma è la più comoda perché consente di fornire umidità nell'impianto della pianta. In caso contrario, sarà necessario rimuovere il filo che trattiene la pianta sul display e risciacquare o immergere per ottenere veramente l'umidità nelle radici.

In inverno, quando il fabbisogno idrico è inferiore, l'appannamento è un modo adeguato per dare alla pianta il minimo di acqua. Inoltre, in estate quando le temperature salgono, un bel bagno d'acqua sotto forma di irrorazione rinfresca le piante stressate dal calore.

Se vuoi che la tua pianta d'aria sia veramente in salute, tuttavia, la formazione di condensa non è sufficiente per fornire un buon livello di umidità. Dunk o immergere la pianta almeno due volte al mese se si sta principalmente misting per dargli umidità. Questo può fornire l'assunzione di acqua profonda che la pianta deve sostenere nelle sue condizioni aeree.

Articolo Precedente:
Le grandi case vittoriane spesso hanno caratterizzato i solarium, i saloni aperti e ariosi, i conservatori e le serre. Le piante erano una parte importante della decorazione d'interni con alcune piante d'appartamento di epoca vittoriana le stelle travolgenti. Le piante d'appartamento vittoriane più popolari del giorno sono ancora in circolazione oggi e possono aggiungere un tocco di eleganza del vecchio mondo al tuo interno di casa.
Raccomandato
Se sei un giardiniere che ama coltivare i propri frutti, specialmente quelli più esotici, potresti essere il fiero coltivatore di un albero di nespolo. Come con qualsiasi albero da frutto, potrebbe esserci un anno di albero di nespolo infruttuoso. Spesso questo coincide con un albero di nespolo che non fiorirà.
Soursop ( Annona muricata ) ha il suo posto tra una famiglia di piante uniche, le Annonaceae, i cui membri includono la cherimolia, la mela cotta e la mela di zucchero, o pinha. Gli alberi dell'orso hanno frutti dall'aspetto strano e sono originari delle regioni tropicali delle Americhe. Ma cosa è l'anima e come coltivi questo albero esotico?
I giardinieri sono sempre alla ricerca di problemi nelle loro piante, controllandoli attentamente per individuare eventuali cimici e segni di malattia. Quando la zucca inizia a sviluppare strani sintomi che non sembrano essere causati da batteri o funghi, il virus del mosaico di zucca potrebbe essere in libertà nel giardino.
I fagioli possono essere venati o cespugliosi e sono disponibili in diverse dimensioni e colori. Sono principalmente verdure di stagione tiepida che si sviluppano meglio in primavera, ma possono anche essere avviate per un raccolto di fine estate in alcune zone temperate. I giardinieri con piccoli spazi possono imparare a coltivare i fagioli in vaso
Bird of paradise è una pianta unica e dai colori vivaci, originaria del Sudafrica. Il bel fiore ricorda un uccello colorato in volo, da cui il nome. Questa interessante pianta cresce fino a un'altezza e una larghezza di 5 piedi e preferisce temperature diurne di 70 ° C (21 ° C) e temperature notturne di 55 ° C (13 ° C). Mol
La pazienza è una virtù che si dice. Questa è una virtù che alcuni di noi mancano quando si tratta di coltivare fiori di amarilli. Fortunatamente, possiamo ingannare i bulbi pensando che è tempo di fiorire. Ci sono alcune scuole di pensiero che dicono che forzare i bulbi di amarilli nel terreno contro l'acqua è il metodo migliore. Ecco