Taglio all'albicocca: scopri quando e come potare un albero di albicocca


Un albero di albicocca ha un aspetto migliore e produce più frutti quando è opportunamente potato. Il processo di costruzione di un albero forte e produttivo inizia al momento della semina e continua per tutta la sua vita. Una volta che hai imparato a potare un albero di albicocche, puoi affrontare questo compito annuale con sicurezza. Diamo un'occhiata ad alcuni suggerimenti per la potatura di albicocche.

Quando potare gli alberi di albicocca

Potare gli alberi di albicocca a fine inverno o all'inizio della primavera quando le nuove foglie e fiori iniziano ad aprirsi. Durante questo periodo di tempo l'albero sta crescendo attivamente ei tagli di potatura guariscono rapidamente in modo che le malattie abbiano poche possibilità di entrare nelle ferite. Corregge anche i problemi in anticipo e i tagli saranno più piccoli.

Come potare un albero di albicocca

Potare l'albero per la prima volta subito dopo averlo piantato. Ciò aiuterà l'albero a sviluppare una struttura forte. Raccoglierai i benefici sia della potatura precoce che della successiva passata all'albicocca per gli anni a venire.

Potatura di alberi di albicocca al momento della semina

Cerca alcuni rami solidi che crescono più che prima di iniziare a tagliare. Si dice che questi rami abbiano un largo cavallo, facendo riferimento all'angolo tra il tronco principale e il ramo. Tieni a mente questi rami perché sono quelli che vuoi salvare.

Quando si rimuove un ramo, tagliarlo vicino al colletto, che è l'area addensata tra il tronco principale e il ramo. Quando accorgi un ramo, taglia appena sopra un ramo laterale o gemma ogni volta che è possibile. Ecco i passaggi per potare un albero di albicocche appena piantato:

  • Rimuovere tutti i rami e gli arti danneggiati o rotti.
  • Rimuovi tutti i rami con un cavallo stretto - quelli che crescono più che fuori.
  • Rimuovere tutti i rami che si trovano entro 18 pollici dal suolo.
  • Accorciare il tronco principale ad un'altezza di 36 pollici.
  • Rimuovere i rami aggiuntivi secondo necessità per distanziarli di almeno 6 pollici l'uno dall'altro.
  • Accorciare i rami laterali rimanenti da 2 a 4 pollici di lunghezza. Ogni stub dovrebbe avere almeno una gemma.

Potatura di alberi di albicocca negli anni successivi

La rifilatura all'albicocco durante il secondo anno rafforza la struttura iniziata nel primo anno e consente alcuni nuovi rami principali. Rimuovi i rami ribelli che crescono ad angoli dispari e quelli che crescono in alto o in basso. Assicurati che i rami che lasci sull'albero si trovino a diversi centimetri l'uno dall'altro. Abbreviare i rami principali dell'anno scorso a circa 30 pollici.

Ora che hai un albero robusto con una struttura solida, la potatura negli anni successivi è facile. Elimina i danni invernali e i vecchi getti laterali che non producono più frutti. Dovresti anche rimuovere i germogli che crescono più alti del tronco principale. Diluire la copertura in modo che la luce solare raggiunga l'interno e l'aria circoli liberamente.

Articolo Precedente:
I fagioli sono più di un semplice frutto musicale: sono un ortaggio nutriente e facile da coltivare! Sfortunatamente, sono anche soggetti a qualche comune malattia batterica, tra cui l'alone batterico. Continua a leggere e impara come identificare e gestire questa afflizione di fagioli frustrante.
Raccomandato
Se pensate che gli alberi di melograno siano esemplari esotici che richiedono un ambiente specializzato e il tocco di un esperto, potreste essere sorpresi del fatto che la coltivazione di alberi di melograno all'interno sia in realtà relativamente facile. In effetti, gli alberi di melograno al coperto fanno davvero delle piante d'appartamento fantastiche.
Di Stan V. (Stan the Roseman) Griep Reverendo American Rose Society Consulting Master Rosarian - Rocky Mountain District Il chafer rosa e lo scarabeo giapponese sono entrambi vere cattive del letto di rose. Entrambi sembrano avere le stesse abitudini e cicli di vita, passando dalle uova deposte sul terreno dagli scarafaggi femmina maturi, che si schiudono a larve / larve nel terreno e maturando a coleotteri che attaccano piante e fiori senza pietà.
Perché la mia orchidea perde foglie e come posso risolverla? La maggior parte delle orchidee tende a rilasciare le foglie mentre producono nuova crescita, e alcune possono perdere alcune foglie dopo la fioritura. Se la perdita di foglie è sostanziale, o se le foglie nuove cadono, è il momento di fare un po 'di risoluzione dei problemi. C
L'oleandro è una pianta robusta e attraente che cresce felicemente con pochissima attenzione ma, occasionalmente, possono verificarsi problemi con le piante di oleandri. Se noti foglie di oleandro che diventano gialle, il problema potrebbe essere la bruciatura delle foglie, causa comune di problemi con le piante di oleandri.
Molte diverse varietà di origano trovano impiego nelle cucine di tutto il mondo. Alcune di queste varietà hanno sapori molto diversi dall'originale origano trovato nelle miscele di erbe italiane. Provare diversi tipi di origano è un ottimo modo per aggiungere interesse al tuo giardino e alla tua cucina. T
L'importanza di preservare le specie di semi autoctone e selvatiche non è mai stata più alta che nel mondo di oggi. I giganti agricoli stanno espandendo le loro varietà proprietarie, che minacciano di comprendere specie originali e cimelio. La raccolta e la conservazione delle specie di semi forniscono una fonte coerente di popolazioni vegetali che possono essere minacciate da sementi modificate, perdita di habitat e mancanza di diversità. La