Annaffiare i cesti appesi: quanto spesso dovrei innaffiare un cesto appeso


I cesti appesi sono un metodo di visualizzazione che aggiunge bellezza verticale a qualsiasi posizione. Sia che tu lo faccia da solo o che acquisti una fioriera, questo tipo di impianto richiede acqua e sostanze nutritive in più rispetto alle piante in terra. L'irrigazione dei cesti appesi è un progetto più frequente perché l'aria ambiente asciuga rapidamente il contenitore. Può essere difficile sapere quando innaffiare i cestelli appesi perché sono spesso fuori portata per un touch test e le loro esigenze sono molto diverse. Se ti stai chiedendo, "Quante volte dovrei innaffiare un cesto appeso", leggi le risposte.

Quanto spesso dovrei innaffiare un cestino appeso?

Cestini appesi sono bellezze che attirano l'attenzione verso l'alto e creano spazi decorativi dove normalmente le piante non crescono. Sono anche utili per avvicinare il giardino al patio, al lanai o al ponte. Il fabbisogno d'acqua del cesto appeso è più definito rispetto alle piante interrate, perché il terreno non ospita l'umidità e gran parte dell'acqua viene svuotata attraverso i fori di drenaggio e dall'esterno del contenitore. Innaffiare i cesti appesi richiede molto più di un tocco abile e un po 'più di gestione.

La frequenza con cui si innaffia un cesto dipende dal periodo dell'anno, dal sito e dal tipo di piante installate. Può anche dipendere dal numero di piante presenti nel contenitore. Le piantagioni affollate richiedono più umidità di quelle che sono rare. Le piante in pieno sole si seccano rapidamente e necessitano spesso di un'irrigazione supplementare. Piante resistenti alla siccita, erbe e alcune piante grasse possono tollerare il suolo secco per un periodo di tempo più lungo rispetto alla flora come petunie, pomodori o altre piante da frutto.

Tutte queste condizioni influenzano il fabbisogno d'acqua del cesto appeso e dovrebbero essere prese in considerazione. Un modo per determinare quando innaffiare i cesti appesi è il "touch test". Se il terreno è asciutto al tatto 2 cm (5 cm) nel suolo, è probabilmente il momento di irrigare. Se il terreno del foro di drenaggio è asciutto, probabilmente hai aspettato troppo a lungo e un buon ammollo per reidratare la pianta è in ordine.

Come innaffiare un cesto appeso

Il metodo che usi varierà, ma spesso è sufficiente usare una buona bacchetta d'acqua a manico lungo. Utilizzare un'impostazione di consegna leggera, evitando "getto" come una velocità di consegna. L'ammollo delicato consentirà all'acqua di penetrare ed espandere i capillari del terreno, mantenendo l'umidità più a lungo in modo che le radici delle piante possano assorbire l'acqua. Ancora una volta, le piante affollate o gli utenti di acqua pesante possono richiedere irrigazioni quotidiane in estate, in quanto non c'è spazio sufficiente per immagazzinare l'umidità.

Un altro modo per annaffiare i cesti appesi è di immergerli. Riempi una bacinella o un secchio e immergi il fondo del contenitore per mezz'ora. Ciò consente alle radici di assorbire completamente l'umidità necessaria.

Le piante in contenitore hanno una quantità limitata di nutrienti disponibili per le piante, quindi nutrirle è essenziale. L'alimentazione frequente, tuttavia, può provocare l'accumulo di sali da fertilizzante. La lisciviazione del terreno o il sovrasfruttamento fino a quando l'acqua non fuoriesce dal terreno di drenaggio può aiutare a drenare i sali. Questo dovrebbe essere fatto almeno una volta al mese durante la stagione di crescita.

I cesti perenni da appendere devono essere rinvasati una volta all'anno all'inizio della primavera o prima che si verifichi una crescita maggiore. Questo allenterà terreno e radici compatti, dando una migliore crescita e gestione dell'umidità, oltre a introdurre nutrienti nella pianta.

I cesti appesi sono un modo unico per portare verde e fiori vicino alla casa. Le loro esigenze speciali sono facili da gestire purché non trascuri i contenitori e siano disponibili umidità e nutrienti coerenti.

Articolo Precedente:
Se vivi in ​​un ambiente caldo come la Florida centrale o meridionale, le orchidee a terra possono fare bene nelle aiuole quasi tutto l'anno. In altre parti del paese, puoi coltivarli in contenitori e portarli in casa quando il tempo inizia a rinfrescarsi in autunno. Le orchidee da giardino Spathoglottis sono un'orchidea terrestre, il che significa che si è sviluppata nel terreno invece che nell'aria sui rami degli alberi. Le
Raccomandato
Le palme di coda di cavallo sono piante d'appartamento veramente interessanti con la loro chioma appuntita di foglie sottili che coprono un tronco di pelle decisamente elefante. Non sono veri palmi, tuttavia, quindi puoi tagliare le palme di coda di cavallo? Continua a leggere la risposta su come potare il palmo della coda di cavallo e le probabilità che possa tornare da un grave danno superiore.
Uno dei preferiti dai giardinieri con clima caldo, l'Oleandro ( Nerium oleander ) è un sempreverde robusto che produce masse di grandi fiori profumati durante l'estate e l'autunno. L'oleandro è una pianta dura che fiorisce anche in periodi di siccità e punisce il caldo ma, purtroppo, l'arbusto è a volte predato da alcuni comuni parassiti di oleandri. Co
Gli alberi di avocado ( Persea americana ) sono piante con radici superficiali che possono raggiungere un'altezza di 12 metri. Fanno meglio in una zona soleggiata e protetta dal vento. Se stai pensando di trapiantare alberi di avocado, più giovane è l'albero, maggiori saranno le tue possibilità di successo. P
Forse sei stanco di vedere quel vicino pazzo che falcia il suo prato in un tachimetro o forse vuoi solo fare in modo che il tuo giardino si senta come un accogliente spazio sacro lontano miglia dai vicini in generale. In ogni caso, una siepe di oleandri potrebbe essere esattamente ciò di cui hai bisogno.
Ci sono molte mezze verità sul giardinaggio. Uno dei più comuni riguarda la piantagione di cucurbitane l'una accanto all'altra. Lo scuttlebutt è che piantando le cucurbitane troppo vicine tra loro si otterranno zucchine e zucche. Dal momento che sto chiamando questa mezza verità, ovviamente c'è un dato di fatto e qualche finzione riguardo a questo particolare pezzo di folklore. All
Sfortunatamente, molti nuovi orticoltori possono essere spinti al giardinaggio dalla perdita di colture da malattie fungine molto comuni e prevenibili. Un minuto le piante possono prosperare, le foglie del minuto successivo sono gialle e avvizzite, coperte di macchie, e i frutti e le verdure che erano così eccitati di crescere sembrano putrefatti e distorti.