Conservare le patate nel terreno: utilizzando le fosse di patate per la conservazione invernale


Membro della famiglia della belladonna, che comprende altre colture del Nuovo Mondo come pomodori, peperoni e tabacco, la patata fu portata dalle Americhe in Europa nel 1573. Un alimento base della dieta contadina irlandese, la patata fu introdotta lì nel 1590 e era una fonte importante di nutrizione che forniva calorie (amido / zucchero), una piccola quantità di proteine, vitamina C, B1 e riboflavina e altri nutrienti quotidiani. Comune a quel tempo, la conservazione delle patate nelle fosse di terra era un modo per garantire cibo in abbondanza durante la stagione invernale.

Suggerimenti per conservare la patata

In generale, la conservazione delle patate nel terreno non è il metodo più raccomandato, specialmente per la conservazione a lungo termine. Lasciare i tuberi nel terreno sotto uno spesso strato di sporco che potrebbe diventare umido creerà sicuramente condizioni che potrebbero far marcire la patata o incoraggiare la germinazione. Le condizioni umide fresche di 38-45 F. (3-7 C.) trovate nelle cantine o nei seminterrati sono ideali per la maggior parte della conservazione delle patate.

Una volta che le patate sono state raccolte, possono essere conservate per lunghi periodi di tempo, a condizione che siano mantenute asciutte e al riparo dal sole. Le foglie e i fiori delle patate sono tossici e il tubero stesso può diventare verde e velenoso se esposto al sole, quindi la mancanza di luce è un aspetto importante quando si conservano le patate nel terreno.

Mentre la maggior parte delle persone conserva le patate al chiuso in una cantina o simili, la conservazione delle patate nel terreno è stata a lungo un metodo di conservazione tradizionale, utilizzando le fosse delle patate per il deposito invernale. Durante la creazione di una fossa di patate, la corretta costruzione è la chiave per prevenire la putrefazione delle patate e consente di scavare solo le poche di cui hai bisogno in qualsiasi momento.

Come conservare le patate in una fossa

Creare una fossa di patate è una questione semplice. In primo luogo, localizzare un'area all'aperto che rimane abbastanza secca, come una pendenza o una collina. Non scegliere un punto in cui l'acqua piovana tende a raggrupparsi, in quanto le spuds immagazzinate marciranno.

Quando si crea una fossa di patate, scavare un pozzo profondo da 1 a 2 piedi a una larghezza dipendente dal numero di patate che si desidera conservare. Quindi riempire il fondo del pozzo con 3 pollici di paglia pulita e asciutta e posizionare le patate in cima in un unico strato. Puoi conservare fino a due bushel di patate in una fossa singola o 16 galloni a secco se non riesci a avvolgere il tuo cervello attorno a un bacetto o un bushel.

Aggiungi un altro strato di paglia in cima alle patate, tra 1 e 3 piedi di profondità, a seconda della gravità del tempo nella tua regione.

Infine, rimettete il terreno precedentemente scavato dal pozzo in cima, coprendo la paglia appena posata fino a quando non è spessa almeno 3 pollici e non viene esposta paglia.

In climi estremi o solo per una protezione aggiuntiva, puoi scavare nella fossa più in profondità di quanto raccomandato sopra e mettere un barile di plastica pulito con un angolo di 45 gradi nella fossa. Riempire la canna con i tuberi e posizionare un coperchio su di esso, senza bloccare. Quindi seguire le istruzioni sopra iniziando a coprire la canna con 1-3 piedi di paglia.

L'uso di pozzi di patate per la conservazione invernale dovrebbe proteggere le patate per 120 giorni o almeno durante i mesi invernali.

Articolo Precedente:
Proprio come alcune persone pronunciano certe parole in modi diversi, tutti noi sperimentiamo un gusto disparato per alcuni cibi, in particolare il coriandolo. Sembra che non ci siano due modi per farlo; o ami il sapore del coriandolo o lo odi, e molte persone dicono che il coriandolo ha il sapore del sapone
Raccomandato
I cancri dell'albero che trasudano linfa arancione o ambrata possono indicare che l'albero ha la malattia del cancro con Cytospora. L'unico modo per riparare i cancri dell'albero causato dalla malattia è quello di eliminare i rami malati. Il miglior metodo di controllo è prevenire il danno che consente al fungo aerodisperso di entrare nell'albero.
I gigli tigre sono inclini al virus del mosaico? Se sai quanto sia distruttiva questa malattia e ami i gigli nel tuo giardino, questa è una domanda importante da porre. I gigli tigrati possono trasportare virus del mosaico e, sebbene abbiano un impatto minimo su di essi, possono essere distribuiti agli altri gigli nei letti.
Una delle piante dall'odore più dolce è il gelsomino. Questa pianta tropicale non è resistente sotto i 30 gradi Fahrenheit (-1 C.), ma ci sono piante di gelsomino resistenti per la zona 9. Selezionando la cultivar corretta in grado di resistere a temperature fredde e la possibilità di congelamento è la chiave del successo nella zona 9. Puo
Anni fa, ho comprato una rivista pubblicizzando un articolo sulla costruzione di un giardino di animali selvatici nel cortile. "Che bella idea" pensai. E poi vidi le fotografie: un cortile di dimensioni modeste pieno di una parete di roccia che cadeva, un enorme mucchio di cespugli, arbusti troppo cresciuti, un tubo gocciolante su un catino incrinato e una varietà di mangiatoie e nicchie stipati nel piccolo spazio.
Prima di decidere di iniziare il trattamento con galle coronarie, considera il valore della pianta che stai trattando. Il batterio che causa la malattia della coronaria nelle piante persiste nel terreno finché ci sono piante sensibili nell'area. Per eliminare i batteri e prevenire la diffusione, è meglio rimuovere e distruggere le piante malate.
Gli alberi di salice sono alberi grandi e aggraziati che hanno una manutenzione relativamente bassa e abbastanza resistenti da crescere in una varietà di condizioni. Mentre i lunghi rami sottili delle specie di salici si prestano alla creazione di bei cesti intrecciati, alcune specie di salici più grandi sono preferite dai tessitori di tutto il mondo.