Ulivi da potatura - Scopri quando e come potare gli ulivi


Lo scopo di tagliare gli ulivi è di aprire più alberi fino al sole. Le parti di un albero che sono in ombra non producono frutti. Quando si tagliano gli ulivi per consentire al sole di entrare nel centro, migliora la fruttificazione. Continuate a leggere per informazioni su come potare gli ulivi e il momento migliore per potare gli ulivi.

Quando potare gli ulivi

Non iniziare a tagliare gli ulivi durante il loro primo anno o il secondo anno. Non dovresti toccare quel potatore per i tuoi rami degli alberi finché l'ulivo non ha almeno quattro anni. Durante questi primi anni, dovresti incoraggiare il fogliame a formarsi e lasciarlo da solo. Le foglie di un albero producono il suo cibo, quindi avere molte foglie quando l'albero è giovane fornisce una buona energia per la crescita.

Come potare gli ulivi

Quando è il momento di modellare l'albero, ricorda che è meglio fare alcuni tagli ben posizionati piuttosto che molti piccoli. Dovresti usare un trampolino e una sega per potare per fare questi tagli.

La potatura a centro aperto o vaso è molto comune con gli ulivi. Per questo tipo di potatura, si rimuovono i rami centrali dell'albero per consentire alla luce solare di penetrare nell'albero. La potatura aperta aumenta anche l'area di fruttificazione della superficie dell'albero.

Dopo aver rimosso i rami centrali e stabilito una struttura sonora per l'albero, tutte le potature successive sono destinate alla manutenzione. A quel punto, tagliare gli ulivi implica solo rimuovere qualsiasi crescita che inizia a riempire il centro dell'albero.

Puoi anche tenere giù l'altezza dell'albero potando i rami più alti. Questo è spesso importante quando si tagliano alberi di ulivo in contenitori. Utilizzare tagli di diradamento, non tagli di intestazione, poiché quest'ultimo stimolerà una nuova crescita elevata. I tagli di sfoltimento comportano il taglio di qualcosa, mentre i tagli di intestatura, detti anche tagli di copertura, comportano il taglio di qualcosa. In generale, ti consigliamo di utilizzare i tagli di assottigliamento nel taglio dell'albero di ulivo.

Se hai un ulivo molto alto e molto vecchio, potresti doverlo potare drasticamente per renderlo nuovamente produttivo. Ricorda che la nuova crescita crescerà appena sopra il punto in cui esegui il taglio, quindi dovrai tagliare l'albero in modo piuttosto marcato, facendo tagli a quattro o cinque piedi. È meglio spaziare il processo nell'arco di tre anni. D'altra parte, se è usato più come un ornamentale, si potrebbe desiderare di lasciarlo alto e bello invece.

Il momento migliore per potare gli ulivi

Se ti stai chiedendo quando potare gli ulivi, è tra la fine dell'inverno e la fioritura. È possibile potare gli ulivi in ​​primavera o all'inizio dell'estate una volta che l'albero inizia ad aprire i suoi boccioli di fiori. Potare un ulivo mentre è in fiore consente di valutare il probabile raccolto prima di tagliare.

Aspetta sempre di rifinire fino a quando le piogge dell'inverno non sono finite, dal momento che la potatura apre i punti di ingresso per le malattie trasmesse dall'acqua per entrare nell'albero. Questo è della massima importanza se il nodo di oliva è un problema nella tua zona. Un ulivo è più vulnerabile ai danni del gelo una volta tagliato, il che è un altro argomento per aspettare fino alla primavera.

Articolo Precedente:
Di Mary H. Dyer, Maestro naturalista e maestro giardiniere Uno dei primi fiori a fiorire in primavera, bucaneve ( Galanthus spp.) Sono piccole piante dall'aspetto delicato con fiori pendenti a campana. Tradizionalmente, i colori bucaneve sono stati limitati al bianco puro, ma esistono dei bucaneve non bianchi
Raccomandato
Uno dei frutti migliori d'estate è la pera. Questi pomi sono uno dei pochi frutti che sono i migliori quando vengono raccolti a maturità. Il tempo di raccolta del pero varierà in base alla varietà. Le varietà precoci sono pronte fino a un mese prima dei tipi di fioritura tardiva. In ogni caso, è meglio sceglierli fermi piuttosto che aspettare che maturino sull'albero. Quan
Hai mai sentito parlare di frutta mela canguro? Potresti non avere a meno che tu non fossi nato sotto. Le piante di mele di canguro sono originarie dell'Australia e della Nuova Zelanda. Allora, cos'è una mela canguro? Continuate a leggere per saperne di più. Cos'è una mela di canguro? Le piante di mele di canguro non sono collegate alle mele, sebbene portino frutto. M
Immagina di aver acquistato un'adorabile azalea con il solo colore desiderato e di anticipare con impazienza la fioritura della prossima stagione. Potrebbe essere uno shock scoprire che la tua azalea fiorisce in un colore completamente diverso. Potrebbe essere solo una o due fioriture o potrebbe essere l'intera pianta
C'è una pianta che cresce nella regione costiera del deserto del Namib in Namibia. È di grande importanza non solo per le persone del bush di quella regione, ma è anche la chiave ecologica per mantenere l'habitat desertico unico. Le piante di melone Nara crescono spontaneamente in questa regione e sono una fonte di cibo essenziale per le popolazioni indigene di Topnaar. Q
Wandflower è una pianta africana della famiglia Iris. Il bulbo produce una pianta di tipo erboso con piccoli fiori penzolanti, che gli danno il nome di pianta di canna da pesca dell'angelo. Ci sono 45 specie diverse, che sono più adatte al clima temperato caldo degli Stati Uniti. Wandflower, o Dierama , è leggermente tollerante al gelo e cresce bene nelle zone di rusticità delle piante USDA da 7 a 9. Cr
L'uva Muscadine ( Vitis rotundifolia ) è originaria degli Stati Uniti sudorientali. I nativi americani asciugarono i frutti e li introdussero ai primi coloni. Le piantine di vite di Muscadine sono state coltivate per oltre 400 anni per l'uso in enologia, torte e gelatine. Impariamo di più sulle crescenti esigenze delle uve di Muscadine.