Maturazione dell'uva: quando raccogliere le uve


Nel mio collo dei boschi, nel Pacifico nord-occidentale, sembra che ogni due giorni spuntasse una nuova cantina. Alcuni lo fanno e altri no; il risultato non solo del marketing esperto ma della qualità del vino direttamente correlato alla superiorità dell'uva. Per il giardiniere domestico, la coltivazione delle viti può creare un'adorabile oasi ombreggiata o un pergolato, o un dettaglio ornamentale con il vantaggio aggiuntivo di edibilità. Ma come fai a sapere quando raccogliere l'uva al massimo della loro dolcezza e sapore ottimale? Continua a leggere per alcune informazioni sulla vendemmia.

Quando raccogliere le uve

Il momento preciso per la raccolta dell'uva dipende dalla posizione, dalla lunghezza della stagione di crescita, dalla varietà di uva, dal carico colturale e dalla destinazione d'uso dell'uva. Carichi pesanti richiedono più tempo per maturare. Il momento ottimale per la raccolta delle uve varierà di anno in anno così come le condizioni ambientali - a volte dopo che le bacche cambiano colore (invaiatura).

I viticoltori commerciali si affidano a metodi più scientifici per determinare quando raccogliere le uve, come livelli precisi di pH e contenuto di zucchero (Brix) stabiliti con i test. Il coltivatore domestico può fare uso di quanto segue per accertare la maturazione delle uve e il tempo di raccolta adeguato:

Colore - La raccolta delle uve da utilizzare in gelatine o vinificazione deve avvenire al giusto stadio di maturità per la massima dolcezza. Le uve cambiano colore da verde a blu, rosso o bianco, a seconda della varietà. Il colore è uno degli indicatori di maturità. Tuttavia, non è l'indicatore più affidabile, poiché molte varietà di uva cambiano colore prima della maturazione. Tuttavia, quando è completamente maturo, il rivestimento biancastro delle uve diventa più evidente e i semi passano dal verde al marrone.

Dimensioni - Le dimensioni sono un altro indicatore della maturazione delle uve. A maturità, le uve sono piene e un po 'meno sode al tatto.

Gusto - Giù le mani, il modo migliore per verificare se le tue uve sono abbastanza mature per la raccolta è gustarle. Assaggiare le uve tre o quattro settimane prima della data approssimativa del raccolto e continuare a gustare le uve mentre maturano. Prova a prelevare campioni alla stessa ora del giorno da una varietà di aree sulla vite.

L'uva, a differenza degli altri frutti, non continua a maturare una volta fuori dalla vite, quindi è importante continuare a degustare fino a quando le uve non saranno uniformemente dolci. Campione da aree esposte al sole e da quelle ombreggiate. La maturazione e il colore dell'uva non dipendono dalla luce solare diretta, ma piuttosto la quantità di luce che raggiunge il fogliame dell'uva si traduce in frutta di alta qualità. Sono le foglie dell'uva che generano gli zuccheri, che vengono poi trasferiti al frutto.

Ulteriori informazioni sulla vendemmia

La maturazione irregolare può verificarsi a causa di troppi grappoli d'uva sulla vite (sovrainfresco), carenza di potassio, siccità o altri fattori di stress ambientale. Il clima più caldo del normale è spesso causa di una maturazione irregolare, in cui alcune bacche rimangono aspre, dure e verdi mentre altre maturano e si scuriscono normalmente.

Le bacche di maturazione sono anche estremamente attraenti per gli uccelli. Per proteggere il raccolto imminente, potresti voler avvolgere i grappoli d'uva in una busta marrone legata al bastone o compensando l'intera vite.

Una volta accertato che è in prima serata per una vendemmia, è sufficiente rimuovere i grappoli con le cesoie a mano. Le uve possono essere conservate a 32 ° C (0 ° C) con un'umidità relativa dell'85 percento, in una sacca perforata fino a due mesi.

Articolo Precedente:
Probabilmente hai sentito parlare di cohosh nero per quanto riguarda la salute delle donne. Questa interessante pianta erbacea ha molto da offrire per coloro che desiderano coltivarla. Continua a leggere per ulteriori informazioni sulla cura delle piante di cohosh nero. Informazioni su Black Cohosh Plants Trovato negli Stati Uniti orientali, le piante di cohosh nero sono fiori selvatici erbacei con un'affinità per aree umide, parzialmente ombreggiate.
Raccomandato
Se hai trascorso molto tempo nei boschi, specialmente intorno agli alberi di ciliegio selvatico, molto probabilmente hai notato crescite irregolari o strane o galle sui rami degli alberi o tronchi. Gli alberi della famiglia Prunus , come la ciliegia o la prugna, crescono selvaggiamente in tutto il Nord America e in altri paesi e sono molto suscettibili a una grave caduta che causa una malattia fungina nota come malattia del nodo nero ciliegia o solo un nodo nero
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Piante da giardino antiche come i bulbi di fiori d'epoca sono diventate molto popolari nel giardino di casa, specialmente per quelli di noi che cercano lo stesso ambiente dei giardini delle nostre nonne. Come con qualsiasi bulbo da fiore, i bulbi di cimelio in crescita sono facili, anche se trovarli potrebbe essere complicato
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Sebbene non sia considerato vero giglio, la calla ( Zantedeschia sp.) È un fiore straordinario. Questa bellissima pianta, disponibile in una moltitudine di colori, cresce dai rizomi ed è ideale per l'uso in letti e bordi. Puoi anche coltivare calle in contenitori, sia all'aperto che in una finestra soleggiata come piante d'appartamento.
Aroma sinonimo dell'era hippie, la coltivazione del patchouli ha il suo posto tra le erbe "de rigueur" del giardino come origano, basilico, timo e menta. In effetti, le piante di patchouli risiedono nella famiglia delle Lamiaceae o della famiglia delle zecche. Continua a leggere per saperne di più sugli usi di patchouli.
Le varietà Desmodium appartengono a un genere di specie vegetali che conta centinaia. I nomi comuni includono il trifoglio, i pidocchi e il trifoglio. Queste piante sono legumi e possono essere utilizzate in agricoltura, ma fanno anche belle piante da giardino e forniscono habitat e cibo per la fauna selvatica.
La muffa cipriata della cucurbita è un'infezione da fungo con un paio di colpevoli. Colpisce qualsiasi tipo di cucurbita, ma è meno comune nei meloni e nei cetrioli. Il caratteristico stampo bianco e polveroso è piuttosto facile da individuare, ma la gestione e la prevenzione della malattia richiedono diversi passaggi. I