Crescita dell'albero rosso Buckeye: Suggerimenti per piantare un albero rosso Buckeye


Gli alberi rossi buckeye sono relativamente facili da curare, alberi di media grandezza o arbusti che producono vistosi fiori rossi in primavera. Sono un'ottima scelta per decorazioni ampie e facili lungo i bordi. Continua a leggere per saperne di più sulla cura dell'albero rosso buckeye e sulla crescita dell'albero rosso buckeye.

Crescita dell'albero rosso Buckeye

Cos'è un albero rosso buckeye? Gli alberi rossi di buckeye ( Aesculus pavia ) sono nativi nordamericani del Missouri meridionale. Crescono nelle zone USDA 4 a 8. Per diverse settimane in primavera gli alberi producono pannocchie rosso brillante di fiori a forma di tubo. I fiori non hanno un vero profumo, ma sono sorprendenti nel colore e molto attraenti per i colibrì.

Una volta che i fiori svaniscono, vengono sostituiti da frutti secchi, rotondi, arancioni. Questi frutti sono tossici sia per gli animali che per gli umani. Tenerlo presente quando si sceglie una posizione di semina. Gli alberi producono molta frutta, e quando cade può essere una seccatura da pulire e un vero pericolo per animali e bambini.

Gli alberi rossi buckeye sono decidui, ma le loro foglie non sono appariscenti in autunno. Cambiano a malapena colore e cadono relativamente presto.

Cura dell'albero rosso Buckeye

Piantare un albero rosso buckeye è relativamente facile. Gli alberi possono essere coltivati ​​con grande successo dai semi e dovrebbero fiorire entro tre anni.

La crescita dell'albero rosso buckeye è migliore in un terreno ricco, ben drenato ma umido. Gli alberi non gestiscono bene la siccità.

Cresceranno sia all'ombra che al sole, ma rimarranno più piccoli e non si riempiranno altrettanto bene all'ombra. Nel sole, gli alberi tendono a crescere tra i 15 ei 20 piedi di altezza, anche se a volte raggiungono anche i 35 piedi.

Articolo Precedente:
Cos'è un cetriolo al limone? Sebbene questa rotonda, la verdura gialla sia spesso coltivata come novità, è apprezzata per il suo sapore dolce e dolce e per la sua consistenza fresca e croccante. (A proposito, i cetrioli di limone non hanno il sapore di agrumi!) Come ulteriore vantaggio, le piante di cetriolo limone continuano a produrre più avanti nella stagione rispetto alla maggior parte delle altre varietà. Con
Raccomandato
Bacche colorate Hardy. Buona copertura del terreno. Salita su tralicci. Resistente ai parassiti Oooh! Aspetta: non eccitarti troppo. Queste caratteristiche desiderabili appartengono a quella che molti considerano essere una pianta indesiderabile. Sto parlando di peppervine. Cos'è la pepiera, chiedi?
Meconopsis è un genere di piante che sono noti per i loro fiori squisiti, vistosi e simili ai papaveri. L'unica specie di Meconopsis originaria dell'Europa è la Meconopsis cambrica , comunemente nota come papavero gallese. Continua a leggere per saperne di più sulla cura delle piante di papavero gallese e su come coltivare i papaveri gallesi in giardino. I
Hai polli? Allora sai che se sono in una penna chiusa, in un paesaggio ben stratificato o in un ambiente aperto (area libera) come un pascolo, richiedono protezione, riparo, acqua e cibo. Ci sono molte opzioni per fornire queste necessità ai polli, ma un metodo ecologico, sostenibile ea basso impatto è coltivando colture di copertura per polli.
Dicendo di essere ciò che Maria ha messo su quando ha dato alla luce Gesù, il letto della signora è anche chiamato caglio della nostra donna. Mentre non ci sono prove che il letto della signora fosse nella mangiatoia con Maria, Giuseppe e Gesù quella notte, è originario dell'Europa, del Medio Oriente e dell'Asia. A c
Le piante di trifoglio olandesi ( Trifolium repens Atropurpureum) assomigliano molto al trifoglio standard a bassa crescita, con un tocco colorato; piante di trifoglio olandese in bronzo producono un tappeto di foglie rosso scuro con bordi verdi a contrasto. Come piante familiari di trifogli, il trifoglio olandese in bronzo mostra fioriture bianche per la maggior parte dei mesi estivi
Le carenze nutrizionali nelle piante sono difficili da individuare e spesso vengono erroneamente diagnosticate. Le carenze delle piante sono spesso incoraggiate da una serie di fattori, tra cui terreno povero, danni agli insetti, troppo fertilizzante, scarso drenaggio o malattia. Quando mancano sostanze nutritive come magnesio, calcio, potassio, fosforo e azoto, le piante rispondono in molti modi, spesso nelle foglie