Requisiti di luce per l'ibisco - Quanta luce ha bisogno di un ibisco


Coltivare piante di ibisco è un ottimo modo per portare i tropici nel tuo giardino o casa. Ma piantare piante tropicali in climi non tropicali può essere difficile quando si tratta di requisiti di luce, acqua e temperatura. La quantità di luce solare che si ottiene nel tuo giardino potrebbe non essere ciò che la tua nuova pianta tropicale è abituata a ottenere. Continua a leggere per saperne di più sui requisiti di luce per le piante di ibisco, sia all'interno che all'esterno.

Requisiti di luce per l'ibisco

Di quanta luce ha bisogno un ibisco? Di norma, una pianta di ibisco necessita di circa 6 ore di pieno sole al giorno per fiorire al massimo delle sue potenzialità. Crescerà ancora perfettamente bene in ombra parziale, ma non si riempirà in modo completo o fiorirà come in modo spettacolare. Più luce diventa un ibisco, meglio fiorirà, fino a un certo punto.

C'è una cosa come troppa luce, specialmente quando è combinata con tempo caldo e secco. Se vivi in ​​una zona particolarmente calda e soleggiata, il tuo ibisco all'aperto beneficerà di un po 'di ombra, soprattutto per proteggerlo dal sole del pomeriggio. Questo può essere ottenuto bene dall'ombra screziata di alberi frondosi piantati a sud-ovest dell'ibisco.

Nonostante i requisiti di luce per le piante di ibisco, è possibile coltivarli al chiuso. Devi solo assicurarti che le condizioni siano abbastanza luminose. Metti sempre il tuo ibisco coltivato in contenitore in una finestra rivolta a sud o sud-ovest, dove può ottenere la massima luce possibile. Essere posizionati in una finestra soleggiata è in genere sufficiente a mantenere una pianta di ibisco che cresce e fiorisce bene. Se semplicemente non riesci a soddisfare i requisiti di luce di ibisco dalla luce del sole da solo al chiuso, puoi sempre integrare con luci artificiali.

E questo è fondamentalmente il succo di ciò. Mantenere il tuo ibisco sano e felice è facile quando fornisci ciò di cui ha bisogno: acqua adeguata, temperature calde e molta luce.

Articolo Precedente:
Le piante bonsai coda di cavallo sono un'aggiunta interessante per qualsiasi arredamento domestico e possono essere coltivate all'interno o all'esterno (durante la stagione calda). Questo delizioso bonsai è originario del Messico. L'albero dei bonsai di palma a coda di cavallo è una grande opzione a bassa manutenzione per gli appassionati di bonsai o anche per quelli che sono nuovi alle piante bonsai.
Raccomandato
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Coltivare piante in pieno sole, soprattutto all'interno di contenitori, può essere difficile a meno che non si scelgano varietà che tollerano queste condizioni. Molte piante solari sono inoltre tolleranti alla siccità e alle condizioni aride, rendendole ideali anche per ambienti in vaso. A
Originaria della Cina sud-occidentale, il kiwi è un vitigno vigoroso e legnoso con foglie attraenti e arrotondate, fiori profumati bianchi o giallastri e frutti pelosi e ovali. Mentre le piante di kiwi sono difficili e relativamente facili da coltivare, possono cadere preda di vari parassiti di piante di kiwi.
In primavera dedichiamo moltissimo lavoro alla creazione dei nostri letti ideali per il giardino ... diserbo, lavorazione del terreno, modifiche del terreno, ecc. Questo può essere controproducente, ma siamo guidati dalla visione che abbiamo di un giardino pieno di heathy e di un raccolto abbondante.
Un tempo gli olmi fiancheggiavano le strade della città in tutta l'America, ombreggiavano auto e marciapiedi con le loro enormi braccia distese. Negli anni '30, però, la malattia olandese degli olmi era arrivata sulle nostre coste e ha iniziato a distruggere ovunque questi alberi preferiti delle Main Streets.
I mango sono coltivati ​​in India da oltre 4000 anni e hanno raggiunto le Americhe nel XVIII secolo. Oggi sono prontamente disponibili presso molti negozi di alimentari, ma sei persino più fortunato se ti capita di avere il tuo albero. Potrebbero essere deliziosi, ma gli alberi sono soggetti a numerose malattie del mango. Tra
I Wonderberries sono piante interessanti che producono bacche dall'inizio dell'estate fino all'autunno. Le piante sono annuali nella maggior parte dei climi; wonderberries non tollerano il gelo. Continuate a leggere per ulteriori informazioni pianta wonderberry. Cos'è Wonderberry? Conosciuto anche come huckleberry da giardino, il wonderberry / sunberry ( Solanum burbankii ) è una pianta unica sviluppata da Luther Burbank nei primi anni del 1900.