Informazioni sui semi di anguria senza semi - Da dove provengono i cocomeri senza semi


Se sei nato prima degli anni '90, ti ricordi una volta prima dei cocomeri senza semi. Oggi, l'anguria senza semi è immensamente popolare. Penso che metà del divertimento nel mangiare i cocomeri stia sputando i semi, ma poi non sono una signora. Indipendentemente da ciò, la domanda scottante è: "Da dove vengono i cocomeri senza semi se non hanno semi?" E, naturalmente, la domanda correlata, "Come coltivate i cocomeri senza semi senza semi?"

Da dove vengono le angurie senza semi?

Prima di tutto, i cocomeri senza semi non sono completamente privi di semi. Ci sono alcuni semi piccoli, quasi trasparenti, che si trovano nel melone; sono insignificanti e commestibili. Occasionalmente, troverai un seme "vero" in una varietà senza semi. Le varietà senza semi sono ibridi e derivano da un processo abbastanza complesso.

Gli ibridi, se ricordi, non generano il vero dal seme. Si può finire con un bastardino di una pianta con un mix di tratti. Nel caso dell'anguria senza semi, i semi sono effettivamente sterili. La migliore analogia è quella di un mulo. I muli sono un incrocio tra un cavallo e un asino, ma i muli sono sterili, quindi non è possibile accoppiare i muli per ottenere più muli. Questo è esattamente il caso dei cocomeri senza semi. Devi generare due piante madri per produrre l'ibrido.

Tutte le informazioni interessanti sui semi di cocomero senza semi, ma non rispondono ancora alla domanda su come coltivare i cocomeri senza semi senza semi. Quindi, passiamo a quello.

Informazioni sull'anguria senza semi

I meloni senza semi sono chiamati meloni triploidi mentre i cocomeri semidimensionati sono chiamati meloni diploidi, il che significa che una tipica anguria ha 22 cromosomi (diploidi) mentre un'anguria senza semi ha 33 cromosomi (triploidi).

Per produrre un'anguria senza semi, viene utilizzato un processo chimico per raddoppiare il numero di cromosomi. Quindi, 22 cromosomi sono raddoppiati a 44, chiamati tetraploidi. Quindi, il polline di un diploide è posto sul fiore femminile della pianta con 44 cromosomi. Il seme risultante ha 33 cromosomi, un'anguria triploide o senza semi. L'anguria senza semi è sterile. La pianta produrrà frutti con semi o "uova" traslucidi e non vitali.

Anguria senza semi in crescita

La coltivazione di cocomeri senza semi è più o meno la stessa delle varietà seminate con poche differenze.

Prima di tutto, i semi di cocomero senza semi hanno un tempo molto più difficile a germinare rispetto ai loro omologhi. La semina diretta di meloni senza semi deve avvenire quando il terreno è ad un minimo di 70 gradi F. (21 C.). Idealmente, i semi di cocomero senza semi dovrebbero essere piantati in una serra o simili con temperature tra 75-80 gradi F. (23-26 C.). La semina diretta nelle imprese commerciali è molto difficile. La semina e il diradamento sono una soluzione costosa, poiché i semi scendono da 20-30 centesimi per seme. Questo spiega perché l'anguria senza semi è più costosa dei normali cocomeri.

In secondo luogo, un impollinatore (un diploide) deve essere piantato nel campo con i meloni senza semi o triploidi. Una fila di impollinatori dovrebbe essere alternata a ogni due file della varietà senza semi. Nei campi commerciali, tra il 66 e il 75 per cento delle piante è triploide; il resto sono le piante impollinatrici (diploidi).

Al fine di coltivare i propri cocomeri senza semi, o iniziare con trapianti acquistati o avviare i semi in un ambiente caldo (75-80 gradi F.) in miscela di terreno sterile. Quando i corridori sono lunghi 6-8 pollici, la pianta può essere trasferita in giardino se le temperature del terreno sono di almeno 70 gradi F. o 21 gradi C. Ricorda, è necessario coltivare cocomeri semenzali e senza semi.

Scava buche nel terreno per i trapianti. Mettere un cocomero seminato nella prima fila e trapiantare i cocomeri senza semi nei due fori successivi. Continua a scaglionare le tue piantagioni, con una varietà seminata ogni due senza semi. Innaffia i trapianti e attendi, circa 85-100 giorni, affinchè i frutti maturino.

Articolo Precedente:
Perché la mia tromba perde foglie? Le trombe sono generalmente viti facili da coltivare e senza problemi, ma come qualsiasi pianta, possono sviluppare alcuni problemi. Tieni presente che alcune foglie ingiallite sono perfettamente normali. Tuttavia, se i problemi della foglia di tromba della tromba sono gravi e notate numerose foglie di vite di tromba che ingialliscono o cadono, è necessario un po 'di risoluzione dei problemi.
Raccomandato
Il cipresso Hinoki ( Chamaecyparis obtusa ), noto anche come falso cipresso Hinoki, è un membro della famiglia delle Cupressaceae e un parente dei veri cipressi. Questa conifera sempreverde è originaria del Giappone, dove il suo legno aromatico veniva tradizionalmente utilizzato per realizzare teatri, santuari e palazzi.
La bietola svizzera non è solo deliziosa e nutriente, ma eminentemente ornamentale. Come tale, piantare bietole svizzere in contenitori fa il doppio lavoro; fornisce uno sfondo appariscente per altre piante e fiori e dato che per la maggior parte di noi le nostre piantagioni di colore stagionali si trovano vicino a un'entrata della casa, per facilitare la raccolta.
Come società, siamo stati addestrati a vedere il significato in certi colori; il rosso significa fermarsi, il verde significa andare, il giallo dice di essere cauto. Ad un livello più profondo, però, i colori possono anche evocare certe emozioni in noi. I colori vivaci possono farci sentire più energici e vivaci. I
Cholla è un cactus congiunto della famiglia Opuntia, che comprende fichi d'india. La pianta ha spine malvagie con una cattiva abitudine di rimanere bloccati nella pelle. I dolorosi barbe sono ricoperti da una guaina di carta che può essere molto colorata e attraente. Nonostante i barbe, la pianta è un'aggiunta eccellente per un giardino in stile sud-ovest. A
Un sacco di gente è scoraggiata dalla prospettiva di crescere le orchidee. E mentre sono un po 'più intensivi di alcune piante d'appartamento, non sono così spaventosi come suggerisce la pubblicità. Un errore che molti giardinieri fanno è pensare che, poiché le orchidee sono tropicali, devono avere requisiti speciali di luce intensa. Ques
Potrebbe sembrare che il momento migliore per usare un pesticida sia giusto quando vedi insetti fastidiosi. Tuttavia, si applicano alcune regole e la tempistica è anche una questione importante. L'insetto deve trovarsi nello stato di sviluppo più efficace, le condizioni meteorologiche possono ridurre al minimo l'utilità del prodotto o addirittura far sì che esso entri in acque sotterranee e flussi di veleno, producendo interi ecosistemi. Im