Cura delle piante d'appartamento di avocado - Informazioni sulla coltivazione di avocado in vasi


Molte piante d'appartamento possono essere coltivate con graffette trovate tra i prodotti del tuo frigorifero personale. Le carote, le patate, l'ananas e, naturalmente, l'avocado sono tutti raccolti da piante d'appartamento rispettabili. Interessato? Diamo un'occhiata ad un avocado e vediamo come far crescere una pianta d'appartamento di avocado.

Come far crescere una pianta d'appartamento di avocado

Potresti avere familiarità con gli avocado in crescita in vaso. In effetti, è probabile che tu abbia preso parte alla cura degli avocado in contenitori. So che l'ho fatto. Coltivare avocado in vaso è spesso la prima esperienza che abbiamo quando si apprende la crescita delle piante e da dove proviene il cibo. Molti bambini delle scuole elementari hanno preso parte a questo processo. Se è passato un po 'di tempo e soprattutto se ne hai di piccoli, è tempo di indagare su come far crescere un avocado in casa.

In primo luogo, riunisci i bambini e / o il tuo bambino interiore perché questo è un progetto facile e divertente per tutti voi.

Prendi una fossa di avocado e sospendila in un bicchiere d'acqua usando tre o quattro stuzzicadenti inseriti a metà del seme. Questo penzolerà la buca metà dentro e metà fuori dall'acqua. Posizionare l'estremità piatta del seme nel contenitore pieno d'acqua. Questo è tutto! Sta tornando tutto, no?

Se vuoi accelerare la germinazione, rimuovi il rivestimento del seme o taglia il mezzo pollice superiore dell'estremità appuntita del seme prima di sospenderlo. Questo non è necessario, poiché la maggior parte dei semi germinano spontaneamente da soli.

Posiziona la fossa in una zona soleggiata e mantienila per metà riempita d'acqua per alcune settimane. Presto apparirà una piccola radice insieme a un tenero germoglio, che emergerà all'estremità appuntita. Quando la radice esce completamente dal seme e si può vedere un abbondante apparato radicale, puoi piantarlo in un terriccio ben drenato in un contenitore con un foro sul fondo.

Cura della pianta d'appartamento di avocado

Prendersi cura degli avocado nei contenitori è altrettanto facile. Mantenere il suolo della pianta costantemente umido ma non troppo bagnato. L'irrigazione eccessiva farà arricciare le foglie e il gambo si ammorbidirà, non un tratto desiderabile. Non mettere sott'acqua l'avocado o il fogliame appassirà, asciugherà e lascerà cadere.

Il tuo avocado, come con la maggior parte delle piante d'appartamento, avrà bisogno di essere nutrito. Fertilizzare la pianta ogni tre mesi con una piccola quantità di cibo solubile in acqua per facilitare la crescita e una sana vegetazione verde intenso.

È possibile spostare la pianta d'appartamento di avocado all'aperto in un'area parzialmente ombreggiata quando il clima si riscalda. Se si desidera incoraggiare la ramificazione, tagliare lo stelo indietro di 6-8 pollici. I rami emergenti dovrebbero quindi essere pizzicati una volta che sono lunghi 6-8 pollici per promuovere la ramificazione aggiuntiva.

Ricorda, gli avocado provengono da alberi quindi, in effetti, stai crescendo un albero, anche se la pianta impiega un po 'di tempo per raggiungere quell'altezza. Inoltre, è improbabile che il tuo albero produrrà frutti e, in tal caso, potrebbe non essere molto buono e impiegherà almeno otto o dieci anni per apparire.

Se si desidera coltivare un avocado per la frutta, è meglio partire da un alberello innestato acquistato da un vivaio che produrrà frutta in due o tre anni. Tuttavia, questo è un progetto super divertente e così facile che tutti possono farlo!

Articolo Precedente:
Coltivare tulipani pappagallo non è difficile, e la cura dei tulipani pappagallo è quasi altrettanto facile, anche se questi tulipani necessitano di un po 'più di attenzione rispetto ai tulipani standard. Continuate a leggere per saperne di più. Informazioni sul tulipano pappagallo I tulipani pappagallo, che apparvero per la prima volta in Francia, raggiunsero i Paesi Bassi nel XVIII secolo, dove erano molto apprezzati ed estremamente costosi. I
Raccomandato
Gli alberi di cornioli fioriti sono una bella aggiunta a qualsiasi paesaggio. Sfortunatamente, questo albero, come molti altri, è suscettibile di attaccare da parassiti e malattie che possono causare danni e drasticamente ridurne la durata. I problemi di corniolo come malattie e insetti colpiscono sempre prima gli alberi deboli o più vecchi.
Di Becca Badgett (Co-autore di Come coltivare un giardino di emergenza) Le piante di edera di Boston ( Parthenocissus tricuspidata ) sono attraenti, rampicanti che coprono le pareti esterne di molti edifici più vecchi, in particolare a Boston. È la pianta da cui deriva il termine "Ivy League", che cresce su numerosi campus di alto livello.
Il diradamento dei frutti sugli alberi di agrumi è una tecnica destinata a produrre frutti migliori. Dopo aver assottigliato gli agrumi, ognuno dei frutti che rimangono ottiene più acqua, sostanze nutritive e spazio per i gomiti. Se vuoi sapere come ridurre il frutto degli agrumi o le tecniche per il diradamento degli agrumi, continua a leggere.
Le piante di poinsettia sono velenose? Se è così, quale parte della poinsettia è velenosa? È tempo di separare i fatti dalla finzione e ottenere lo scoop su questa famosa pianta per le vacanze. Tossicità per piante di poinsettia Ecco la vera verità sulla tossicità delle stelle di Natale: puoi rilassarti e goderti queste meravigliose piante nella tua casa, anche se hai animali domestici o bambini piccoli. Anche
Il glicine è una bella vite rampicante originaria del lato orientale degli Stati Uniti. Cresce bellissimi fiori e pende meravigliosamente dalle viti legnose che possono scalare qualsiasi cosa. Sono un membro della famiglia dei piselli e i semi di glicine sono da dove vengono i semi. I semi di glicine contengono semi.
Di Becca Badgett (Co-autore di Come coltivare un giardino di emergenza) Imparare a raccogliere barbabietole richiede una piccola conoscenza del raccolto e comprende l'uso che hai pianificato per le barbabietole. La raccolta delle barbabietole è possibile non appena 45 giorni dopo aver piantato semi di alcune varietà.