Aloe Water Needs - Irrigazione di una pianta di Aloe Vera nel modo giusto


Le piante di aloe sono piante grasse che sono per lo più considerate piante resistenti alla siccità. Tuttavia, hanno bisogno di acqua, proprio come qualsiasi altra pianta, ma di cosa ha bisogno l'acqua di aloe? Le succulente all'aloe sono più sane e hanno l'aspetto migliore quando sono tenute leggermente umide. Se questa è una raccomandazione confusa, continua a leggere per suggerimenti su come innaffiare un aloe.

Segni di irrigazione eccessiva o inadeguata di aloe

L'eccessiva annaffiatura delle piante di aloe può causarne la putrefazione, uccidendo spesso queste belle e utili piante grasse. L'innaffiatura di un aloe può essere difficile perché soffrirebbe con troppa acqua, ma può avvizzire e morire con troppo poco. In assenza di un misuratore di umidità, la quantità corretta può essere difficile. Per mantenere quelle splendide foglie simili a spade spesse e sane e prevenire danni alle radici, è garantito un approccio pratico.

Le tecniche di irrigazione perfette iniziano con un mezzo ben drenante. Una miscela succulenta acquistata funziona bene o terreno cactus con un po 'di terreno regolare mescolato in esso è anche adeguata. Assicurarsi che i fori di drenaggio in qualsiasi contenitore siano aperti e abbondanti. Si consiglia inoltre di posizionare piccole ghiaie o ciottoli nei 2 pollici inferiori (5 cm) del contenitore, soprattutto se il vaso è alto.

Un aloe che sta facendo troppa acqua può appassire e diventare scurito. Le cellule vesciche nelle foglie sono un segno di edema in cui è stata assorbita troppa acqua. La muffa nel terreno e qualsiasi ammorbidimento degli steli indicano anche troppa umidità.

Foglie di piante eccessivamente secche appassiranno e arrufferanno. Queste piante immagazzinano acqua nelle loro foglie e troppo poca umidità causa questo sintomo. Può anche verificarsi un ingiallimento e indicare che è ora di irrigare.

Bisogno di acqua di aloe

L'irrigazione di aloe vera deve essere abbastanza regolare da prevenire lo shrivelling e incoraggiare la crescita, ma non così frequente che anneghi la pianta. Nella stagione di crescita, in genere primavera ed estate in autunno, queste piante grasse devono essere mantenute moderatamente umide. Tuttavia, in inverno il programma di irrigazione dovrebbe essere dimezzato.

Le aloe possono sopportare periodi di siccità se stabilita, ma le piante giovani hanno bisogno di irrigazioni più frequenti per aiutarle a stabilire i sistemi radicali e possono essere gravemente danneggiate da condizioni eccessivamente secche. In media, annaffiare un aloe una volta alla settimana è sufficiente, ma se le piante sono esposte a luce solare e calore estremi, è necessario un test tattile.

Questo è il modo più semplice per capire se il terreno è troppo secco. Basta inserire il dito nel terreno fino al secondo stinco. Se è secco, innaffia la pianta. Se è ancora umido, attendi qualche giorno. Inoltre, controlla i fori di irrigazione per vedere se il terreno è poltiglia e mantiene troppa umidità.

Come innaffiare un aloe

L'irrigazione di aloe vera deve essere profonda e poco frequente. L'annaffiatura profonda di aloe permette anche ai sali accumulati di filtrare dal terreno. Le piante grasse possono essere sensibili ai minerali e ai prodotti chimici nelle riserve idriche municipali. Se l'aloe sembra picco, utilizzare l'acqua filtrata o distillata durante l'irrigazione.

Aggiungi un fertilizzante liquido diluito una volta al mese all'acqua, ma solo durante la stagione di crescita.

Se la tua pianta è stata inondata, tirala dal terreno e stendila ad asciugare. Le radici devono essere controllati per eventuali segni di malattia fungina e tagliati se ne viene scoperto uno. Sostituire in terreno fresco e asciutto in pochi giorni e non innaffiare per una settimana.

Queste sono piante praticamente infallibili che possono sopravvivere alla maggior parte degli errori nell'irrigazione.

Articolo Precedente:
Coltivare astilbe in vaso è facile e contenitore astilbe può essere solo il biglietto se si dispone di una zona semi-ombreggiata che ha bisogno di una spruzzata di colore brillante. Questa deliziosa pianta è disponibile in varietà compatte, nane o cultivar più alte se stai cercando una pianta con un po 'più di altezza. Cont
Raccomandato
Cosa sono le orchidee odontoglossum? Le orchidee Odontoglossum sono un genere di circa 100 orchidee clima fresche originarie delle Ande e di altre regioni montuose. Le piante di orchidee Odontoglossum sono popolari tra i coltivatori grazie alle loro forme interessanti e ai bei colori delle varie varietà di orchidee odontoglossum.
Molte varietà di cipolle sono disponibili per il giardiniere domestico e la maggior parte sono relativamente facili da coltivare. Detto questo, le cipolle hanno una buona dose di problemi con la formazione del bulbo di cipolla; o le cipolle non formano bulbi, o possono essere piccole e / o deformate.
I mirti Crepe sono piante iconiche del sud, che spuntano praticamente ovunque nelle zone di rusticità dell'USDA dal 7 al 9. Sono robusti, belli e fanno ottimi cespugli di grandi dimensioni o possono essere potati in un albero, aggiungendo ancora più versatilità. A causa della loro natura flessibile, gli alberi di crepe mirto sono infastiditi da pochissimi problemi o parassiti. A
Non devi essere un giardiniere duro per mantenere una comunità di piani di grande bellezza intorno alla tua casa. Molti proprietari di case trovano un prato curato e privo di erba per essere altrettanto bello di qualsiasi roseto. Quando stai mantenendo un mare di erba, ogni pianta che non è tua deve essere sradicata.
Il giardinaggio di ogni genere fa bene all'anima, al corpo e spesso al portafoglio. Non tutti hanno una grande trama di giardini vegetariani; infatti, sempre più persone vivono in condomini, appartamenti o micro-abitazioni con poco spazio per un giardino. Proprio per questo motivo, se si consulta qualsiasi catalogo di giardinaggio, troverete le parole in miniatura e nano in evidenza e propagandate come perfetto per il giardiniere urbano.
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Le piante di ibisco prosperano sull'attenti. La potatura dell'ibisco è un ottimo modo per dare a queste piante solo ciò di cui hanno bisogno. La potatura aiuta a stimolare il germogliamento di nuovi germogli. Inoltre ringiovanisce le piante dopo il lungo pisolino invernale, incoraggiandole a mantenere un aspetto attraente e una crescita sana e vigorosa.