Allelopatia nelle piante: quali piante sopprimono altre piante


Di Nikki Tilley
(Autore del giardino Bulb-o-licious)

L'allelopatia vegetale è intorno a noi; eppure, molte persone non hanno mai nemmeno sentito parlare di questo fenomeno interessante. L'allelopatia può avere un effetto negativo nel giardino, con conseguente riduzione della germinazione dei semi e della crescita delle piante. D'altra parte, le piante allelopatiche possono anche essere considerate il killer delle infestanti di Madre Natura.

Cos'è l'allelopatia?

L'allelopatia è un fenomeno biologico in cui una pianta inibisce la crescita di un'altra. Come? Attraverso il rilascio di sostanze allelochimiche, alcune piante possono influenzare notevolmente la crescita di altre piante in un modo buono o cattivo mediante lisciviazione, decomposizione, ecc. In sostanza, l'allelopatia vegetale viene utilizzata come mezzo di sopravvivenza in natura, riducendo la concorrenza dalle piante vicine .

Allelopatia vegetale

Varie parti delle piante possono avere queste proprietà allelopatiche, dal fogliame e fiori alle radici, corteccia, terreno e pacciame. La maggior parte delle piante allelopatiche conservano le sostanze chimiche protettive all'interno delle foglie, specialmente durante la caduta. Quando le foglie cadono a terra e si decompongono, queste tossine possono colpire le piante vicine. Alcune piante rilasciano anche tossine attraverso le loro radici, che vengono poi assorbite da altre piante e alberi.

Le piante comuni con proprietà allelopatiche possono essere viste e includere:

  • Alloro inglese ( Prunus laurocerasus )
  • Uva orsina ( Arctostaphylos uva- ursi )
  • Sumac ( Rhus )
  • Rododendro
  • Sambucus ( Sambucus )
  • Forsythia
  • Goldenrod ( Solidago )
  • Alcuni tipi di felce
  • Segale perenne
  • Festuca alta
  • Kentucky bluegrass
  • Erbaccia di senape all'aglio

Alberi allelopatici

Gli alberi sono grandi esempi di allelopatia nelle piante. Per esempio, molti alberi usano l'allelopatia per proteggere il loro spazio usando le loro radici per estrarre più acqua dal terreno in modo che altre piante non possano prosperare. Alcuni usano i loro allelochimici per inibire la germinazione o impedire lo sviluppo della vita vegetale nelle vicinanze. La maggior parte degli alberi allelopatici rilascia queste sostanze chimiche attraverso le foglie, che sono tossiche una volta assorbite da altre piante.

Il noce nero ne è un ottimo esempio. Oltre alle sue foglie, i neri alberi di noce immagazzinano proprietà allelopatiche all'interno dei loro boccioli, gusci di noci e radici. La sostanza chimica responsabile della sua tossicità, chiamata Juglone, rimane nel terreno attorno all'albero ed è molto potente alla linea di gocciolamento, sebbene le radici possano diffondersi ben oltre. Le piante più sensibili alla tossicità della noce nera comprendono le piante di belladonna (pomodori, peperoni, melanzane, patate), azalee, pini e betulle.

Altri alberi noti per mostrare tendenze allelopatiche includono acero, pino ed eucalipto.

Articolo Precedente:
Quali sono i semi benne? Le probabilità sono, sai già di semi benne, che sono più comunemente noti come semi di sesamo. Benne è un'antica pianta con una storia registrata di almeno 4000 anni. I semi erano molto apprezzati durante il periodo coloniale, ma nonostante i suoi benefici nutrizionali, benne non ha guadagnato un seguito come raccolto negli Stati Uniti. Og
Raccomandato
Il freddo invernale può danneggiare molti tipi di alberi, compresi i tassi. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, l'infortunio invernale ai tassi non segue generalmente un inverno estremamente freddo. Questo infortunio invernale si verifica dopo estreme fluttuazioni di temperatura anziché freddo prolungato.
Quindi la tua vite di zucca è gloriosa, grande e sana, con foglie verde scuro e persino fiorita. C'è un problema Non vedi alcun segno di frutta. Le zucche si autoimpollinano? O dovresti dare una mano alla pianta e, in tal caso, come impollinare le zucche? Il seguente articolo contiene informazioni sull'impollinazione delle piante di zucca e delle zucche impollinatrici.
Se ami le fragole, probabilmente le mangi spesso durante l'alta stagione. Raccogliere le tue fragole in una fattoria U-Pick o dalla tua zona è gratificante e ottieni le bacche più fresche e deliziose possibili. Detto questo, sapere quando e come raccogliere le fragole ti permetterà di ottenere il massimo da questa attività. Qu
Il glicine è un vitigno ben noto per la sua crescita vigorosa e altrettanto famoso per essere riluttante a sbocciare. Quando un glicine non fiorisce, molti giardinieri si sentono frustrati e chiedono: "Perché il mio glicine non fiorisce e qual è il segreto su come far fiorire i glicini?" Non vi è alcun segreto per risolvere i problemi di fioritura dei glicini. Un
Cosa è la putrefazione del bue letale? Conosciuto anche come marciume dello stelo basale o ganoderma, il marciume letale è una malattia fungina estremamente distruttiva che colpisce varie palme, tra cui palme da cocco, palma arecanut e palme da olio. Continuate a leggere per saperne di più sulla putrefazione del tronco nelle palme da cocco. S
Le azalee sono spesso coltivate nel paesaggio domestico non solo per la loro bellezza, ma per la loro robustezza. Ma, per quanto resistenti, ci sono ancora alcune malattie che possono influenzare gli arbusti di azalee. Uno di questi è il marciume della radice di phytophthora. Se sospetti che la tua azalea sia stata colpita dal fungo di phytophthora, continua a leggere per saperne di più sui sintomi e sui modi per trattarla.