Allelopatia nelle piante: quali piante sopprimono altre piante


Di Nikki Tilley
(Autore del giardino Bulb-o-licious)

L'allelopatia vegetale è intorno a noi; eppure, molte persone non hanno mai nemmeno sentito parlare di questo fenomeno interessante. L'allelopatia può avere un effetto negativo nel giardino, con conseguente riduzione della germinazione dei semi e della crescita delle piante. D'altra parte, le piante allelopatiche possono anche essere considerate il killer delle infestanti di Madre Natura.

Cos'è l'allelopatia?

L'allelopatia è un fenomeno biologico in cui una pianta inibisce la crescita di un'altra. Come? Attraverso il rilascio di sostanze allelochimiche, alcune piante possono influenzare notevolmente la crescita di altre piante in un modo buono o cattivo mediante lisciviazione, decomposizione, ecc. In sostanza, l'allelopatia vegetale viene utilizzata come mezzo di sopravvivenza in natura, riducendo la concorrenza dalle piante vicine .

Allelopatia vegetale

Varie parti delle piante possono avere queste proprietà allelopatiche, dal fogliame e fiori alle radici, corteccia, terreno e pacciame. La maggior parte delle piante allelopatiche conservano le sostanze chimiche protettive all'interno delle foglie, specialmente durante la caduta. Quando le foglie cadono a terra e si decompongono, queste tossine possono colpire le piante vicine. Alcune piante rilasciano anche tossine attraverso le loro radici, che vengono poi assorbite da altre piante e alberi.

Le piante comuni con proprietà allelopatiche possono essere viste e includere:

  • Alloro inglese ( Prunus laurocerasus )
  • Uva orsina ( Arctostaphylos uva- ursi )
  • Sumac ( Rhus )
  • Rododendro
  • Sambucus ( Sambucus )
  • Forsythia
  • Goldenrod ( Solidago )
  • Alcuni tipi di felce
  • Segale perenne
  • Festuca alta
  • Kentucky bluegrass
  • Erbaccia di senape all'aglio

Alberi allelopatici

Gli alberi sono grandi esempi di allelopatia nelle piante. Per esempio, molti alberi usano l'allelopatia per proteggere il loro spazio usando le loro radici per estrarre più acqua dal terreno in modo che altre piante non possano prosperare. Alcuni usano i loro allelochimici per inibire la germinazione o impedire lo sviluppo della vita vegetale nelle vicinanze. La maggior parte degli alberi allelopatici rilascia queste sostanze chimiche attraverso le foglie, che sono tossiche una volta assorbite da altre piante.

Il noce nero ne è un ottimo esempio. Oltre alle sue foglie, i neri alberi di noce immagazzinano proprietà allelopatiche all'interno dei loro boccioli, gusci di noci e radici. La sostanza chimica responsabile della sua tossicità, chiamata Juglone, rimane nel terreno attorno all'albero ed è molto potente alla linea di gocciolamento, sebbene le radici possano diffondersi ben oltre. Le piante più sensibili alla tossicità della noce nera comprendono le piante di belladonna (pomodori, peperoni, melanzane, patate), azalee, pini e betulle.

Altri alberi noti per mostrare tendenze allelopatiche includono acero, pino ed eucalipto.

Articolo Precedente:
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Coltivare piante in pieno sole, soprattutto all'interno di contenitori, può essere difficile a meno che non si scelgano varietà che tollerano queste condizioni. Molte piante solari sono inoltre tolleranti alla siccità e alle condizioni aride, rendendole ideali anche per ambienti in vaso. A
Raccomandato
La pazienza è una virtù che si dice. Questa è una virtù che alcuni di noi mancano quando si tratta di coltivare fiori di amarilli. Fortunatamente, possiamo ingannare i bulbi pensando che è tempo di fiorire. Ci sono alcune scuole di pensiero che dicono che forzare i bulbi di amarilli nel terreno contro l'acqua è il metodo migliore. Ecco
I crisantemi, meglio conosciuti come "mamme" per i loro amici, sono i bloomers di fine stagione che confezionano davvero un pugno di caduta nel giardino. La stagione dei fiori di crisantemo va dalla tarda estate fino all'inizio dell'inverno a seconda della zona. In rari casi, le mamme non fioriscono quando dovrebbero essere in piena fioritura
I narcisi sono noti fiorellini che illuminano il giardino con colori vivaci all'inizio della primavera. Sono sorprendentemente facili da coltivare e dureranno per molti anni con una cura minima. Anche se i narcisi sono incredibilmente facili da andare d'accordo, la cura dei bulbi daffodil dopo la fioritura è essenziale.
Le orchidee sono bellissime piante esotiche che aggiungono eleganza a qualsiasi stanza. Nutrire le piante di orchidee è essenziale per foglie e fiori vivaci. Quando le orchidee sono in salute, produrranno fioriture grandi, belle e generose. Segui questi parametri quando fertilizzi le orchidee per ottenere i migliori risultati.
Cos'è un thriller, filler, spiller? Questo insieme di semplici parole in rima - thriller, filler e spillers - rimuove il fattore di intimidazione dal design del giardinaggio in contenitori. Continuate a leggere per imparare come creare progetti di piante per container dall'aspetto professionale raggruppando le piante in queste tre categorie di base.
Le piante di poinsettia sono velenose? Se è così, quale parte della poinsettia è velenosa? È tempo di separare i fatti dalla finzione e ottenere lo scoop su questa famosa pianta per le vacanze. Tossicità per piante di poinsettia Ecco la vera verità sulla tossicità delle stelle di Natale: puoi rilassarti e goderti queste meravigliose piante nella tua casa, anche se hai animali domestici o bambini piccoli. Anche