Annaffiare i cesti appesi: quanto spesso dovrei innaffiare un cesto appeso


I cesti appesi sono un metodo di visualizzazione che aggiunge bellezza verticale a qualsiasi posizione. Sia che tu lo faccia da solo o che acquisti una fioriera, questo tipo di impianto richiede acqua e sostanze nutritive in più rispetto alle piante in terra. L'irrigazione dei cesti appesi è un progetto più frequente perché l'aria ambiente asciuga rapidamente il contenitore. Può essere difficile sapere quando innaffiare i cestelli appesi perché sono spesso fuori portata per un touch test e le loro esigenze sono molto diverse. Se ti stai chiedendo, "Quante volte dovrei innaffiare un cesto appeso", leggi le risposte.

Quanto spesso dovrei innaffiare un cestino appeso?

Cestini appesi sono bellezze che attirano l'attenzione verso l'alto e creano spazi decorativi dove normalmente le piante non crescono. Sono anche utili per avvicinare il giardino al patio, al lanai o al ponte. Il fabbisogno d'acqua del cesto appeso è più definito rispetto alle piante interrate, perché il terreno non ospita l'umidità e gran parte dell'acqua viene svuotata attraverso i fori di drenaggio e dall'esterno del contenitore. Innaffiare i cesti appesi richiede molto più di un tocco abile e un po 'più di gestione.

La frequenza con cui si innaffia un cesto dipende dal periodo dell'anno, dal sito e dal tipo di piante installate. Può anche dipendere dal numero di piante presenti nel contenitore. Le piantagioni affollate richiedono più umidità di quelle che sono rare. Le piante in pieno sole si seccano rapidamente e necessitano spesso di un'irrigazione supplementare. Piante resistenti alla siccita, erbe e alcune piante grasse possono tollerare il suolo secco per un periodo di tempo più lungo rispetto alla flora come petunie, pomodori o altre piante da frutto.

Tutte queste condizioni influenzano il fabbisogno d'acqua del cesto appeso e dovrebbero essere prese in considerazione. Un modo per determinare quando innaffiare i cesti appesi è il "touch test". Se il terreno è asciutto al tatto 2 cm (5 cm) nel suolo, è probabilmente il momento di irrigare. Se il terreno del foro di drenaggio è asciutto, probabilmente hai aspettato troppo a lungo e un buon ammollo per reidratare la pianta è in ordine.

Come innaffiare un cesto appeso

Il metodo che usi varierà, ma spesso è sufficiente usare una buona bacchetta d'acqua a manico lungo. Utilizzare un'impostazione di consegna leggera, evitando "getto" come una velocità di consegna. L'ammollo delicato consentirà all'acqua di penetrare ed espandere i capillari del terreno, mantenendo l'umidità più a lungo in modo che le radici delle piante possano assorbire l'acqua. Ancora una volta, le piante affollate o gli utenti di acqua pesante possono richiedere irrigazioni quotidiane in estate, in quanto non c'è spazio sufficiente per immagazzinare l'umidità.

Un altro modo per annaffiare i cesti appesi è di immergerli. Riempi una bacinella o un secchio e immergi il fondo del contenitore per mezz'ora. Ciò consente alle radici di assorbire completamente l'umidità necessaria.

Le piante in contenitore hanno una quantità limitata di nutrienti disponibili per le piante, quindi nutrirle è essenziale. L'alimentazione frequente, tuttavia, può provocare l'accumulo di sali da fertilizzante. La lisciviazione del terreno o il sovrasfruttamento fino a quando l'acqua non fuoriesce dal terreno di drenaggio può aiutare a drenare i sali. Questo dovrebbe essere fatto almeno una volta al mese durante la stagione di crescita.

I cesti perenni da appendere devono essere rinvasati una volta all'anno all'inizio della primavera o prima che si verifichi una crescita maggiore. Questo allenterà terreno e radici compatti, dando una migliore crescita e gestione dell'umidità, oltre a introdurre nutrienti nella pianta.

I cesti appesi sono un modo unico per portare verde e fiori vicino alla casa. Le loro esigenze speciali sono facili da gestire purché non trascuri i contenitori e siano disponibili umidità e nutrienti coerenti.

Articolo Precedente:
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Mentre i loro profumati fiori bianco-crema, infilati in un fogliame sempreverde lucido, rendono le piante di gardenia ( Gardenia augusta syn. G. jasminoides ) un'aggiunta popolare dentro o intorno alla casa, queste bellezze mozzafiato non sono le piante più facili da coltivare.
Raccomandato
Hai una passione per il frutto della passione? Allora potresti essere interessato a sapere che puoi far crescere te stesso anche se non vivi nelle zone USDA 9b-11, all'interno di quello. Il problema con la loro crescita in ambienti chiusi è che il frutto della passione si basa sulle api per aiutare nella loro impollinazione.
Il mughetto è un bulbo a fioritura primaverile che produce delicati piccoli fiori a forma di campana con un profumo inebriante e dolce. Sebbene il mughetto sia estremamente facile da coltivare (e potrebbe persino diventare aggressivo), è necessaria una divisione occasionale per evitare che la pianta diventi malsana e sovraffollata.
Il sedano è un raccolto di clima fresco che richiede 16 settimane di condizioni climatiche ottimali per maturare. Se vivi in ​​una zona che tende ad avere estati calde o una breve stagione di crescita come faccio io, potresti non aver mai tentato di coltivare il sedano, anche se ami il croccante vegetariano. Dal
A seconda di dove stai leggendo, potresti già avere familiarità con i parassiti del coleottero rosmarino. Certo, sono belli, ma mortali per le erbe aromatiche come: Rosmarino Lavanda saggio Timo Se vivi con erbe fresche nella tua cucina, vorrai sapere come gestire i coleotteri del rosmarino o se sei in un umore particolarmente omicida, come uccidere i coleotteri del rosmarino.
Quel punto perfetto che selezioniamo per le nostre piante non sempre funziona. Alcune piante, come gli hostas, sembrano beneficiare di uno sradicamento brutale e di un disturbo radicale; torneranno velocemente e fioriranno come nuove piante in tutta la vostra aiuola. Clematis, tuttavia, non ama essere incasinato una volta radicato, anche se è in difficoltà dove si trova.
I cespugli di farfalle ( Buddleia davidii ) sono coltivati ​​per i loro lunghi pannocchie di fiori colorati e la loro capacità di attirare farfalle e insetti benefici. Fioriscono in primavera e in estate, ma la forma naturalmente attraente dell'arbusto e delle foglie sempreverdi mantengono la macchia interessante, anche quando non è in fiore. Ques