Problemi di parassiti Plumeria - Scopri di controllo dei parassiti per Plumerias


Come per molte piante, notiamo per la prima volta un problema con la plumeria quando le foglie iniziano a ingiallire, poi si colorano e si staccano. Oppure aspettiamo con piacere che i boccioli scoppino a colori, ma i boccioli non si aprono mai o non si staccano. Supponendo che il plumeria abbia le condizioni ambientali corrette come luce sufficiente, acqua appropriata e programma di fertilizzazione, esaminare la pianta per i parassiti.

Parassiti Plumeria comune

Le plumerie sono soggette a molti degli stessi parassiti di qualsiasi altra pianta da giardino. I più comuni includono:

  • Acari di ragno
  • whiteflies
  • tripidi
  • Scala
  • cocciniglie
  • slugs
  • lumache

Oltre al parassita di cui sopra, c'è un altro insetto comunemente trovato che colpisce questa pianta - il bruco della falena Tetrio sfinge. La Plumeria sembra essere la sua principale pianta ospite.

Identificazione dei problemi di parassiti di Plumeria

Esaminare le foglie in alto e in basso, alla ricerca di eventuali problemi di parassiti. Gli acari di ragno, un insetto che succhia, sono più piccoli di una testa di spillo, ma possono essere identificati da ragnatele tra le costole. Per verificare le mosche bianche, agitare i gambi e le foglie delle piante. Se i piccoli insetti volano via, è probabile che tu abbia un'infestazione da mosca bianca.

Ora esamina le foglie e gli steli per ammassi bianchi, soffici e appiccicosi, specialmente dove gli steli si attaccano alle piante e lungo i bordi delle costole. Con una lente d'ingrandimento, puoi vedere che questi sono cocciniglie. Se hai trovato dossi marroni e rialzati lungo gli steli e le costole, hai a che fare con la scala.

Tripidi generalmente risiedono nelle gemme delle piante. Sono difficili da vedere fino a quando non ne decidi un bocciolo e lo metti in un piatto. Presto, vedrai piccoli insetti neri che sembrano un seme di segale che striscia fuori dal bocciolo del fiore.

In alcune aree, lumache e lumache sono parassiti di piante plumeria. Parti del fusto della pianta saranno state masticate e tracce di melma potrebbero essere visibili vicino alle piante.

I danni da bruchi arriveranno sotto forma di foglie masticate e defogliazione della pianta.

Trattare i parassiti di Plumeria

Il primo, più semplice e meno costoso controllo dei parassiti per i plumeria è quello di spruzzare le piante con un forte getto d'acqua. Questo crea un ambiente umido per scoraggiare gli acari che preferiscono condizioni asciutte e polverose. Lo spray allontana le mosche bianche, annegandole o rompendone le parti della bocca in modo che muoiano. Se un getto d'acqua non funziona, spruzzare le piante con sapone insetticida per soffocare gli insetti.

L'acqua non influisce sulla bilancia e sui cocciniglia. Entrambi questi parassiti della pianta plumeria creano un guscio protettivo ceroso che impedisce ai pesticidi di penetrare. Per questi comuni parassiti plumeria, trattarli con tamponi di cotone immersi in alcol denaturato. Tamponare ogni protuberanza o cerotto bianco appiccicoso con alcol denaturato per uccidere l'insetto sotto il suo guscio protettivo.

La farina fossile è una buona scelta per il trattamento di problemi di parassiti della plumeria come lumache e lumache. Spargilo sul terreno attorno alla pianta.

Per la maggior parte, i parassiti del bruco possono essere estratti a mano e gettati in un secchio di acqua saponata. Certo, se sei un po 'schizzinoso, probabilmente non è qualcosa che vuoi fare. In questo caso, sarai felice di sapere che la maggior parte dei bruchi può essere controllata con l'uso di Bacillus thuringiensis.

Se i metodi di cui sopra non eliminano i parassiti delle piante plumeria, potrebbe essere necessario ricorrere a insetticidi sistemici, consigliati dal centro di giardinaggio locale.

Articolo Precedente:
Che cos'è un euonymus nano del Turkestan? Si tratta di un piccolo arbusto ornamentale recante il nome scientifico Euonymus nanus 'Turkestanicus'. Il fogliame verde diventa rosso brillante in autunno. Se stai pensando di coltivare il nano Turkestan euonymus, continua a leggere. Ti forniremo molte informazioni su euonymus dei nani turchi e consigli su come curare l'euonymus turco nano.
Raccomandato
Che sia addestrato per essere un arte topiaria, un lecca-lecca o lasciato a crescere in un cespuglio selvaggio e peloso, l'alloro è uno degli aspetti più impressionanti tra le erbe culinarie. Anche se è piuttosto robusto, una volta ogni tanto potresti incontrare dei problemi con le foglie cadenti. C
Il fungo della struttura ad albero è il corpo fruttifero di alcuni funghi che attaccano il legno degli alberi viventi. Sono della famiglia dei funghi e sono stati usati nelle medicine popolari per secoli. Le informazioni sui funghi a staffetta ci dicono che i loro duri corpi legnosi venivano macinati in polvere e usati nei tè.
I thysanoptera, o tripidi, sono piccoli insetti magri che hanno ali frangiate e si nutrono di altri insetti perforandoli e succhiandone le viscere. Tuttavia, alcuni di loro si nutrono anche all'interno dei germogli e delle foglie di una pianta. Ciò causa parti distorte alla pianta o punti neri, che in realtà sono le feci dei tripidi.
Le rape sono verdure fresche di stagione coltivate sia per le loro radici che per le loro cime verdi nutrienti. Le rape di medie dimensioni senza difetti sono della migliore qualità, ma a volte puoi vedere radici incrinate sulle tue rape o radici di rapa marce. Quali sono le cause per cui le rape si incrinano e come si può risolvere il cracking della rapa?
Il Caryopteris blue mist arbusto è un arbusto classificato come un "sub-arbusto" con steli legnosi che parzialmente muoiono in inverno, o addirittura interamente fino alla corona della pianta. Un ibrido o croce tra cariatidi x clandonensi , questo arbusto non è nativo di nessuna area e proviene dalla famiglia delle Lamiaceae.
Il compostaggio con il verme è un modo semplice per ridurre l'inquinamento da discarica e fornire un terreno ricco e succoso per le vostre piante. È particolarmente adatto per l'appartamento o il condominio che ha spazio limitato. I contenitori per il compostaggio a vite senza fine abbondano nei centri per l'infanzia e online, ma sono facili e meno costosi da assemblare da soli.