Piantare il biancospino indiano: come prendersi cura degli arbusti di biancospino indiano


Il biancospino indiano ( Rhaphiolepsis indica ) è un piccolo arbusto a crescita lenta perfetto per le località soleggiate. È facile da curare perché mantiene una forma pulita e arrotondata in modo naturale, senza necessità di potatura. L'arbusto sembra grande tutto l'anno e diventa un punto focale in primavera, quando grandi e larghi ammassi di fiori profumati, rosa o bianchi sbocciano. I fiori sono seguiti da piccole bacche blu che attirano la fauna selvatica. Continuate a leggere per scoprire come coltivare il biancospino indiano.

Come coltivare il biancospino indiano

Il biancospino indiano è sempreverde, quindi il fogliame verde scuro, coriacea rimane sui rami tutto l'anno, assumendo un colore violaceo in inverno. L'arbusto sopravvive agli inverni in climi miti ed è valutato per zone di rusticità USDA dall'8 all'11.

Troverai molti usi per le piante di biancospino indiano. Piantati vicini, formano una fitta siepe. È inoltre possibile utilizzare le file di biancospino indiano come barriere o divisori tra le sezioni del giardino. Le piante tollerano la nebbia salina e il terreno salato, quindi sono ideali per la piantagione in riva al mare. Le piante di biancospino indiano crescono bene in contenitori, quindi puoi usarle su patii, ponti e portici.

La cura del biancospino indiano inizia con la piantagione dell'arbusto in un luogo dove può prosperare. Cresce al meglio in pieno sole ma tollera anche l'ombra del pomeriggio. Piantare il biancospino indiano dove riceve troppa ombra fa sì che l'arbusto perda l'abitudine di crescita pulita e compatta.

Non è schizzinoso sul terreno, ma è una buona idea lavorare in un po 'di compost prima di piantare se il terreno è pesantemente argilloso o sabbioso. Le varie specie e cultivar crescono tra 3 e 6 piedi di larghezza e si espandono un po 'oltre la loro altezza, quindi distanziarli di conseguenza.

Cura per arbusti di biancospino indiano

Annaffia regolarmente arbusti di biancospino appena piantati per mantenere il terreno umido fino a quando non sono ben consolidati e iniziano a creare nuove foglie. Una volta stabilito, il biancospino indiano tollera la siccità moderata.

Concimare l'arbusto per la prima volta nella primavera dell'anno dopo la semina, e successivamente ogni primavera e ogni autunno. Alimenti leggermente l'arbusto con un fertilizzante per tutti gli usi.

Il biancospino indiano non ha quasi mai bisogno di potare. Potresti aver bisogno di potare leggermente per rimuovere rami secchi e danneggiati, e puoi fare questo tipo di potatura in qualsiasi periodo dell'anno. Se l'arbusto ha bisogno di potature aggiuntive, fallo immediatamente dopo che i fiori si sono sbiaditi.

Articolo Precedente:
Le piante del cuore sanguinanti sono delle belle piante perenni che producono fiori a forma di cuore molto particolari. Sono un modo fantastico e colorato per aggiungere fascino e colore al vecchio giardino primaverile. Ma come fai a tenerlo a freno? Ha bisogno di una potatura regolare o può crescere da solo?
Raccomandato
La siccità è una preoccupazione seria in gran parte degli Stati Uniti, e molti proprietari di case sono alla ricerca di sostituti del prato attraenti e che richiedono poca manutenzione. Dymondia ( Dymondia margaretae ), noto anche come tappeto d'argento, merita di essere preso in considerazione se si vive in un clima caldo - l'uso di dymondia come sostituto dell'erba è adatto nelle zone di resistenza alle piante USDA da 9 a 11. A
Se non hai il tuo compost, è probabile che la città in cui risiedi abbia un servizio di compost bin. Il compostaggio è grande e per una buona ragione, ma a volte le regole su ciò che è compostabile possono essere fonte di confusione. Ad esempio, l'olio vegetale può essere compostato? L'olio vegetale può essere compostato? Pensa
Il gelsomino sembra una pianta tropicale, i suoi fiori bianchi hanno una fragranza selvaggiamente romantica. Ma in effetti, il vero gelsomino non fiorirà affatto senza un periodo di freddo invernale. Ciò significa che non è difficile trovare un robusto gelsomino per la zona 7. Per ulteriori informazioni sulla coltivazione delle piante di gelsomino della zona 7, continua a leggere. J
Di Becca Badgett (Co-autore di Come coltivare un giardino di emergenza) I fiori che crescono sono un'aggiunta interessante e colorata all'aiuola o al giardino, offrendo fioriture durature se storte, una parte necessaria della cura dei fiori di coperta. Un membro della famiglia Daisy, i fiori sono simili a quelli del famigerato wildflower
Se le tue more si rifiutano di maturare, potrebbero soffrire di sindrome da acaro rosso. Gli acari microscopici a quattro zampe entrano nelle bacche e causano gravi danni. Il controllo degli acari di Redberry dipende dagli insetticidi, compresi gli oli per l'orticoltura e gli insetticidi a base di zolfo
La putrefazione dello scafo di mandorla è una malattia fungina che colpisce gli scafi delle noci sui mandorli. Può causare gravi perdite nell'allevamento di mandorle, ma può anche influire sull'albero occasionale del cortile. Comprendere le informazioni di decomposizione dello scafo di base e i fattori di identificazione possono aiutarti a gestire questa malattia che può distruggere definitivamente il legno di fruttificazione sul tuo albero. Co