Propagazione della pianta di Pitaya: coltivazione di una nuova pianta da frutto del drago


Se stai cercando un frutto assolutamente unico e bello da coltivare, prova a propagare un frutto del drago. Il frutto del drago, o pitaya ( Hylocereus undatus ), è il nome sia del cactus che del frutto che porta. Originaria dell'America centrale, la propagazione delle piante di pitaya avviene anche in tutte le regioni tropicali e subtropicali della Cina, Israele, Vietnam, Malesia, Thailandia e Nicaragua. Interessato a coltivare un nuovo frutto di drago proprio? Continua a leggere per scoprire come propagare Pitaya.

Dragon Fruit Information

Pitaya è comunemente chiamato drago di frutta in inglese ed è un riflesso del suo nome cinese che letteralmente significa "frutto del drago di fuoco". Viene anche chiamato pitahaya, cereo notturno e pera fragola, tra le altre nomenclature.

Il frutto del drago è un cactus rampicante epipitico perenne con steli verdi articolati e carnosi composti da tre ali cornute smerlate. A seconda della varietà, ogni ala ha da una a tre spine corte.

Sia il frutto che i fiori sono commestibili, sebbene generalmente si mangi solo il frutto. Come indica il nome "fioritura notturna del cero", la pitaya fiorisce solo di notte, aprendosi la sera e durando fino a metà mattina del giorno successivo, giusto il tempo necessario per essere impollinata dalle tarme notturne. I fiori sono altamente aromatici, a forma di campana e di colore verde-giallastro e sono lunghi circa un piede e 9 pollici (30 cm di lunghezza per 23 cm di larghezza) trasversali. Il frutto risultante viene prodotto in estate.

Informazioni su Dragon Fruit Propagation

Prima di coltivare una nuova pianta da frutto del drago, è importante sapere alcune cose sulle sue esigenze. Dragon fruit è un cactus rampicante che richiederà un certo tipo di supporto per crescere.

Sebbene il pitaya sia una pianta tropicale o subtropicale e abbia bisogno di calore e sole, è meglio situare la nuova pianta in un'area asciutta con il sole parziale.

Pitaya non ama il freddo e, in effetti, può sopravvivere solo per brevi periodi di temperature gelide e gelo. Ma se vivi in ​​un clima più fresco o in un appartamento senza accesso a un giardino, non preoccuparti, la propagazione delle piante pitaya è ancora possibile. Le piante da frutto del drago si adattano bene alla crescita del contenitore, e la bellezza di propagare un frutto del drago in una pentola è la capacità di spostarlo e di svernare all'interno della pianta.

Come propagare Pitaya

La propagazione del frutto del drago avviene da seme o da talee. La propagazione da seme è meno affidabile e richiederà pazienza, dal momento che il tempo dalla propagazione alla produzione di frutta può richiedere fino a 7 anni. La propagazione è più comunemente realizzata mediante l'uso di talee.

Per propagare talee di gambo, ottenere un segmento di stelo da 6 a 15 pollici (12-38 cm). Fai un taglio inclinato alla base del gambo e trattalo con un fungicida. Lasciare asciugare il segmento dello stelo trattato per 7-8 giorni in un'area asciutta e ombreggiata. Dopo questo tempo, immergere il taglio in un ormone della radice e quindi piantare direttamente in giardino o in un terreno ben drenante in un contenitore. Le talee crescono rapidamente e possono produrre frutta 6-9 mesi dalla propagazione.

Se preferisci tentare la fortuna propagandoti dal seme, taglia a metà un frutto del drago e raccogli i semi. Separare la polpa dai semi in un secchio d'acqua. Mettere i semi su un tovagliolo di carta umido per asciugare durante la notte.

Il giorno dopo, riempire un vassoio con un mix iniziale di semi ben drenanti. Cospargere i semi sulla superficie del terreno e coprirli leggermente con una spolverata di media appena a malapena coprendoli. Inumidire con un flacone spray e coprire con pellicola trasparente. Mantenere il terreno umido La germinazione dovrebbe avvenire in 15-30 giorni.

Quando i semi sono germogliati, rimuovere la pellicola e trapiantarli in vasi più grandi.

Articolo Precedente:
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Il sempreverde rosmarino è un attraente arbusto sempreverde con foglie aghiformi e fiori blu brillante. I fiori di sempreverde rosmarino persistono attraverso la primavera e l'estate, riempiendo l'aria di una bella fragranza piney. Questa bellissima erba, usata principalmente per condire i piatti, è anche comunemente usata come piantagione ornamentale nel paesaggio.
Raccomandato
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Comunemente trovato vicino a zone boschive, campi aperti e lungo i bordi delle strade, le marmotte sono conosciute per la loro vasta scavatura. Questi animali, che sono anche chiamati marmotte o maiali, possono essere carini e coccolosi, ma quando si aggirano nei nostri giardini, sia la loro attività di scavatrice che di alimentazione possono rapidamente devastare piante e colture.
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) La cenere è buona per il compost? Sì. Poiché le ceneri non contengono azoto e non bruciano le piante, possono essere utili in giardino, soprattutto nel cumulo di compost. Il compost di cenere di legno può essere una preziosa fonte di calce, potassio e altri oligoelementi. Ce
Molte persone amano iniziare i propri semi. Non solo è divertente, ma anche economico. Poiché l'avvio di semi in casa è così popolare, molte persone diventano frustrate se si imbattono in problemi. Uno dei più comuni problemi iniziali è lo sviluppo di un fungo bianco e lanuginoso (alcune persone potrebbero scambiarlo per uno stampo) sulla sommità del terreno di partenza del seme che alla fine può uccidere una piantina. Diamo
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Se le tue cipolle si rannicchiano, potresti avere una valanga di cipolle. Oltre a colpire le cipolle, tuttavia, questi parassiti sono anche noti per andare in cerca di altre colture da giardino, tra cui: broccoli cavolfiore cavolo fagioli carote cetrioli pomodori schiacciare rape aglio porri Potresti anche trovare tripidi che si nutrono di meloni e alcuni tipi di fiori
Il giardinaggio in container è un modo fantastico per coltivare prodotti o fiori propri se non si ha lo spazio per un giardino "tradizionale". La prospettiva del giardinaggio in vaso può essere scoraggiante, ma, in realtà, praticamente tutto ciò che può essere coltivato nel terreno può essere coltivato in contenitori, e la lista di fornitura è molto breve. Conti
I biancospini indiani sono arbusti bassi e tumuli con fiori e bacche ornamentali. Sono cavalli da lavoro in molti giardini. Se stai pensando di trapiantare piante di biancospino indiano, ti consigliamo di leggere le tecniche e i tempi adeguati. Per informazioni su come e quando trapiantare il biancospino indiano e altri consigli sul trapianto di biancospino indiano, continua a leggere