Cura della peonia in primavera: consigli per la cura delle peonie in primavera


È primavera. Il sole riscalda la terra, le temperature più calde diventano più consistenti, gli alberi spuntano e il prato comincia a diventare verde. Se sei come me, una delle cose che più ti aspetti è spazzare via il pacciame invernale e i detriti del giardino per vedere quali piccole piante stanno spuntando nel terreno. In molti luoghi, i germogli rosa-rosso delle piante di peonia sono uno dei primi segni di primavera. Continua a leggere per conoscere le cure primaverili delle peonie.

Cura della peonia in primavera

Nei climi più freschi, le peonie sono spesso protette dal freddo inverno da una fitta coltre di pacciame. Il primo passo delle esigenze di manutenzione primaverile per le piante di peonia sta eliminando qualsiasi pacciamatura o detriti attorno ai germogli di peonia per consentire loro di assorbire la luce solare necessaria. Questo è anche un ottimo periodo per estirpare le piante di peonia.

Spesso, in primavera, le erbacce arriveranno prima che le piante ornamentali e le peonie non competano bene con le erbacce. Prima diserbare l'area e mai spruzzare erbicidi vicino a corone di piante di peonia o zone di radici. Se hai bisogno di ulteriore aiuto per controllare le erbe infestanti, puoi applicare un erbicida pre-emergente, come Preen, attorno alle piante di peonia dopo averle strappate a mano, ma fallo solo quando i germogli di peonia sono alti almeno 15 cm (6 pollici).

La neve che si scioglie e le piogge primaverili a volte possono lisciviare preziose sostanze nutritive dal terreno. Tuttavia, il fertilizzante non deve mai essere spruzzato sopra o troppo vicino alla corona delle piante di peonia, poiché ciò può causare ustioni da fertilizzante e marciume della corona. Per ottenere i migliori risultati, mescolare un fertilizzante a basso contenuto di azoto e a rilascio lento nel terreno di 6-18 pollici (15-46 cm) dalla corona della pianta. Si raccomanda un fertilizzante a basso contenuto di azoto 5-10-10 o 10-20-20 per incoraggiare radici forti e fioriture squisite. Se il terreno è stato eroso dalle tue piante di peonia, puoi aggiungere materiale organico, ma non usare letame perché è ricco di azoto.

Per fioriture di qualità extra-large, i coltivatori di peonie a volte tagliano i boccioli laterali e lasciano solo i boccioli terminali. Prendersi cura delle peonie in primavera include anche prepararli per la crescita. Poiché le piante di peonia sono conosciute per il flop, spesso vengono utilizzati supporti vegetali per tenerle in ordine. All'inizio della primavera, mentre le piante sono ancora piccole, dovresti posizionare questi anelli o supporti di peonia.

È anche una buona idea tenere gli animali domestici o i bambini piccoli lontano dai delicati giovani germogli di piante di peonia in primavera. I giovani germogli si rompono facilmente e possono causare parassiti, malattie e persino la morte della pianta.

Le peonie possono anche essere sensibili a una malattia fungina nota come botrite. Le spore fungine possono svernare alla base delle piante o tra i detriti del giardino. Quando la temperatura e l'umidità aumentano in primavera, il fungo si diffonde e cresce. La cura primaverile delle peonie dovrebbe includere il trattamento della pianta con fungicida di rame o zolfo calcico.

Articolo Precedente:
Una domanda comune sul compostaggio è: "Dovrei mettere le ceneri nel mio giardino?" Potresti chiederti se le ceneri in giardino ti aiuteranno o faranno del male, e se usi legna o ceneri di carbone nel giardino, come influenzerà il tuo giardino. Continua a leggere per capire di più sugli usi della cenere di legno nel giardino. D
Raccomandato
Se stai iniziando un orto, o anche se hai un orto stabilito, potresti chiederti qual è il terreno migliore per la coltivazione delle verdure. Cose come gli emendamenti giusti e il giusto pH del terreno per le verdure possono aiutare il tuo orto a crescere meglio. Continua a leggere per saperne di più sulla preparazione del terreno per l'orto.
Le carote ( Cupaniopsis anacardioides ) prendono il nome dal loro legno arancione brillante nascosto sotto uno strato di corteccia. Questi piccoli alberi attraenti si inseriscono in quasi tutte le dimensioni del paesaggio, ma le radici dell'albero di carote sono invasive? Scopri il potenziale invasivo di questi alberi e scopri come coltivarli in questo articolo
I giardinieri impegnati sono sempre alla ricerca di piante facili da coltivare. Crescere code di turchese sedum è una delle piante più senza problemi per l'abbellimento ornamentale. È resistente nelle zone del Ministero dell'Agricoltura degli Stati Uniti da 5 a 10 e un comprovato vincitore di letti perenni, confini, container e giardini rocciosi. C
Le malattie fungine possono essere un vero problema per i giardinieri, specialmente quando il clima è più caldo e più umido del solito. I fungicidi di rame sono spesso la prima linea di difesa, soprattutto per i giardinieri che preferiscono evitare i fungicidi chimici. L'uso di fungicidi di rame è fonte di confusione, ma sapere esattamente quando usare il fungicida di rame è la chiave del successo. Tut
Le piante invasive sono quelle che prosperano e si espandono in modo aggressivo in aree che non sono il loro habitat naturale. Queste specie introdotte di piante si diffondono in misura tale da poter danneggiare l'ambiente, l'economia o persino la nostra salute. La zona 4 dell'USDA copre gran parte della porzione settentrionale del paese e, come tale, vi è un elenco abbastanza lungo di piante invasive che prosperano nella zona 4.
È difficile non ammirare il modo in cui un mandevilla trasforma immediatamente un semplice paesaggio o un contenitore in un tripudio esotico di colori. Questi rampicanti sono di solito abbastanza facili da curare, il che li rende i preferiti dei giardinieri ovunque. Le piante di mandevilla malsane possono lasciare il tuo paesaggio triste e lacero, quindi tieni d'occhio queste comuni malattie su mandevilla.