Semina sul prato How To: Suggerimenti per seminare un prato


Un bel prato non succede solo. A meno che tu non stia assumendo un aiuto professionale, dovrai preparare lo spazio per la semina, quindi fare tutto il follow-up e la manutenzione. Solo allora riesci a tirar fuori le sedie e l'ombrellone. Continua a leggere per suggerimenti per seminare un prato.

Suggerimenti per la semina del prato

Se stai seminando il tuo primo prato, rimboccati le maniche e preparati a metterci dentro più di qualche ora. Ogni compito richiede tempo e deve essere fatto con attenzione.

Se non sai cosa stai facendo, segui un semina del prato che ti guiderà attraverso i passaggi necessari. Il primo passo è la preparazione di un prato per la semina.

Preparare un prato per semina

Questo è il passo più grande, dal momento che richiede il massimo sforzo fisico. Innanzitutto, dovrai lavorare il terreno per allentarlo e permetterti di rimuovere le erbacce e le rocce.

Questo è un compito che richiede un'attenzione particolare. I semi di erba non crescono in terreni compatti, quindi piano piano scavare davvero nel terreno in cui si desidera diffondere i semi di erba.

Se il terreno è già sciolto e umido, libero da erbacce e rocce, farai un breve lavoro. Se è duro, compatto, troppo cresciuto o roccioso, ci vorrà più tempo.

Usa una pala e un rastrello duro per rompere il terreno quando stai preparando un prato per la semina. Scava in profondità, almeno 4 pollici in giù. Se hai un rototiller, è un buon momento per usarlo.

Una volta che hai distrutto il terreno e rimosso le erbacce e le rocce, è ora di migliorare il terreno. Aggiungi il compost in uno strato di livello sul terreno preparato per il prato, quindi inclinalo o giralo con una pala.

Può essere allettante lasciare il compost sopra il terreno esistente e sperare per il meglio. Ma hai davvero bisogno di mescolarlo completamente. Quando ciò è fatto, rastrellare il terreno per rimuovere eventuali rocce e pezzi di legno rimasti.

Dopo aver finito di preparare un prato per la semina, è tempo di seminare. Considera i tipi di erba che crescono meglio nella tua zona e chiedi al tuo esperto di giardiniere i pro ei contro di diverse erbe prima di acquistarli.

Il momento giusto per seminare il tuo prato dipende dal tipo di seme che acquisti, quindi prendilo in considerazione quando effettui la selezione. Segui le istruzioni su quanto seme usare e come seminare.

Suggerimenti per la cura del prato seminato

Una volta che il prato è stato seminato, farai meglio a seguire alcuni importanti consigli per la cura del prato seminato. Il primo consiste nel pacciare leggermente il prato seminato con la paglia. Coprire circa il 75% del terreno. Un leggero strato di paglia trattiene l'umidità e impedisce ai semi di soffiare via.

L'irrigazione è anche molto importante. Mantenere il terreno umido in ogni momento, ma non fornire mai acqua sufficiente per lavare via i semi di erba. Diversi tipi di semi di erba richiedono quantità diverse di irrigazione.

Ad esempio, un prato di Bermuda con semi deve essere leggermente innaffiato tre o quattro volte al giorno. D'altra parte, i semi di segale perenni hanno bisogno di acqua due volte al giorno. Potrebbe essere necessario innaffiare con il tubo finché i semi germinano.

Articolo Precedente:
La crescita del giglio di pace in un acquario è un modo insolito ed esotico di esporre questa pianta verde intenso e frondosa. Sebbene sia possibile coltivare piante acquatiche di giglio di pace senza pesci, molte persone amano aggiungere un pesce betta all'acquario, il che rende l'ambiente sottomarino ancora più colorato.
Raccomandato
Gambi piatti di piume, fogliame blu-verde e corteccia ornamentale si combinano per rendere il cipresso di Leyland una scelta attraente per i paesaggi medio-grandi. I cipressi di Leyland crescono di tre o più metri l'anno, rendendolo una scelta eccellente per un esemplare veloce o albero del prato, o una siepe di privacy.
Di Becca Badgett (Co-autore di Come coltivare un giardino di emergenza) Star of Bethlehem ( Ornithogalum umbellatum ) è un bulbo invernale appartenente alla famiglia Lily e fiorisce in tarda primavera o all'inizio dell'estate. È originario della regione mediterranea ed è simile all'aglio selvatico. I
Quali sono i piselli invernali austriaci? Conosciuto anche come pisello, i piselli austriaci ( Pisum sativum ) sono stati coltivati ​​in tutto il mondo per secoli, principalmente come una preziosa fonte di nutrimento per l'uomo e il bestiame. Non confondere i piselli invernali austriaci con i cowpeas, che sono noti anche come piselli negli stati meridionali. So
Lo zenzero è un'erba perenne che cresce dai rizomi. Separare periodicamente uno zenzero incoraggerà la nuova crescita e può raccogliere nuove piante dai rizomi divisi. La divisione delle piante di zenzero dovrebbe essere fatta quando un container è affollato o quando le piante da giardino hanno almeno 3 anni. Pu
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Coneflowers ( Echinacea ) sono famosi fiori selvatici trovati in molti giardini. Queste bellezze a fioritura lunga possono essere viste fiorire da mezza estate fino all'autunno. Sebbene queste piante siano generalmente resistenti alla maggior parte dei parassiti e delle malattie, si possono occasionalmente incontrare problemi con i coneflowers
Il nome "orecchie di elefante" è normalmente usato più spesso per descrivere due generi diversi, Alocasia e Colocasia . Il nome è semplicemente un cenno al fogliame gigante che queste piante producono. La maggior parte proviene dai rizomi, che sono abbastanza facili da dividere. La divisione orecchie di elefante è utile per prevenire il sovraffollamento, produrre più piante in una posizione diversa e migliorare la salute delle piante. È i