African Violet Blight Control: trattamento delle Viole africane con Botrytis Blight


Conosciamo tutti la stagione del raffreddore e dell'influenza e quanto contagiose possano essere entrambe le malattie. Nel mondo vegetale, alcune malattie sono altrettanto diffuse e facili da passare da una pianta all'altra. La ruggine della Botrytis delle viole africane è una malattia fungina grave, specialmente nelle serre. Malattie fungine viola africane come queste distruggono le fioriture e possono attaccare altre parti della pianta. Riconoscere i sintomi può aiutarti a sviluppare un piano di attacco in anticipo e scatenare un focolaio tra le tue apprezzate violette africane.

Violette africane con Botrytis Blight

Le viole africane sono amate piante d'appartamento con fioriture dolci e foglie sfocate accattivanti. Le più comuni malattie della viola africana sono fungine. La ruggine da Botrytis colpisce molti tipi di piante ma è prevalente nella popolazione africana viola. Può anche essere chiamato marciume o muffa grigia, termini descrittivi che indicano i sintomi della malattia. Il controllo della ruggine africana viola inizia con l'isolamento delle piante, proprio come faresti con una malattia contagiosa potenzialmente letale negli animali e nell'uomo.

La Botrytis ruggine deriva dal fungo Botrytis cinerea . È più comune in situazioni in cui le piante sono affollate, la ventilazione non è sufficiente e vi è un'elevata umidità, in particolare brevi periodi in cui le temperature si raffreddano rapidamente. Colpisce molte piante ornamentali, ma nelle violette si chiama Botrytis blossom blight. Questo perché la ruggine della Botrytis delle violette africane è più evidente sui bei fiori e boccioli.

Se lasciato deselezionato, infierà sulla tua popolazione viola e distruggerà i fiori e alla fine la pianta. Conoscere i sintomi può aiutare a prevenire la diffusione della malattia ma, purtroppo, le violette africane con la ruggine della Botrytis potrebbero dover essere distrutte.

Sintomi di Botrytis Blight of African Violets

Malattie fungine africane come la Botrytis prosperano in condizioni umide. I segni della malattia iniziano con le fioriture che diventano petali grigi o quasi incolori e la crescita della corona centrale che è rachitica.

La progressione della malattia mostra un aumento dei corpi fungini con una crescita sfocata da grigia a marrone su foglie e steli. Piccole lesioni impregnate d'acqua si formeranno sulle foglie e sui gambi.

In alcuni casi, il fungo verrà introdotto in piccoli tagli o danni sulla pianta, ma attacca anche i tessuti sani. Le foglie appassiscono e si scuriscono ei fiori svaniscono e sembrano sciogliersi. Questo mostra un caso avanzato di peronospora Botrytis.

African Violet Blight Control

Le piante colpite non possono essere curate. Quando i sintomi della malattia infettano tutte le parti della pianta, devono essere distrutti ma non gettati nel contenitore del compost. Il fungo potrebbe essere in grado di rimanere nel compost, specialmente se non ha mantenuto una temperatura elevata.

Se il danno si presenta come minimo, rimuovere tutto il tessuto vegetale infetto e isolare la pianta. Trattare con fungicida. Se solo una pianta mostra segni, potresti essere in grado di salvare le altre viole. Trattare le piante inalterate con un fungicida come Captan o Benomyl. Impianti spaziali per aumentare la circolazione dell'aria.

Quando riutilizzate i vasi, disinfettateli con una soluzione di candeggina per prevenire la diffusione del fungo alle nuove piante. Le violette africane con il batterio Botrytis possono essere salvate se viene intrapresa un'azione rapida e la malattia non è dilagante.

Articolo Precedente:
Una delle cose migliori del vivere nelle zone più calde dell'USD è la possibilità di far crescere cose come gli alberi di melograno nel paesaggio. Sono piante eccellenti che producono frutti deliziosi con pelli durissime e coriacee se adeguatamente curate. Se hai notato un melograno con foglie gialle nel tuo paesaggio, tuttavia, potresti avere un albero con problemi seri o che potrebbe attraversare un normale cambiamento stagionale. C
Raccomandato
Gli alberi di frassino sono alberi da paesaggio famosi e attraenti. Tuttavia, se si vogliono esemplari sani e vigorosi, è essenziale potare i frassini. Ridurre adeguatamente gli alberi di frassino aiuta a stabilire una forte struttura di rami attorno a un leader centrale. Può anche ridurre le malattie e limitare i danni da parassiti.
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) Inevitabilmente ti sei imbattuto in vasetti per nursery mentre sfogli i cataloghi di vendita per corrispondenza. Potresti esserti persino chiesto cosa significhi tutto questo: qual è la dimensione del piatto n. 1, n. 2, n. 3 e così via? Continua a leggere per informazioni sulle dimensioni comuni dei vasi utilizzati negli asili nido in modo da poter prendere un po 'di congetture e confusione dalle selezioni.
Potresti pensare di non aver mai mangiato la manioca, ma probabilmente hai torto. La manioca ha molti usi ed è, infatti, classificata al quarto posto tra le colture di base, sebbene la maggior parte sia coltivata nell'Africa occidentale, nell'America meridionale tropicale e nell'Asia meridionale e sud-orientale.
I giardinieri di Windows hanno probabilmente propagato piante d'appartamento da quando la prima persona ha portato il primo impianto al chiuso. Le talee, sia di fusto o foglia, sono il metodo di propagazione più comune. I semi sono meno comuni, eppure ci sono un paio di buone ragioni per coltivare piante d'appartamento da semi.
La famiglia media usa il 33 percento dell'acqua dolce che entra in casa per l'irrigazione quando potrebbe usare l'acqua grigia (anche acqua grey o acqua grigia). L'uso di acqua grigia per irrigare prati e giardini consente di risparmiare una preziosa risorsa naturale con un effetto minimo o nullo sulle piante e può salvare il prato e il giardino durante i periodi di siccità quando l'uso dell'acqua è limitato. C
Homeria è un membro della famiglia dell'iride, anche se assomiglia di più a un tulipano. Questi splendidi fiori piccoli sono anche chiamati tulipani del Capo e rappresentano una minaccia tossica per gli animali e gli esseri umani. Con cura, tuttavia, puoi goderti questi fiori nativi africani che vengono in 32 specie diverse.