African Violet Blight Control: trattamento delle Viole africane con Botrytis Blight


Conosciamo tutti la stagione del raffreddore e dell'influenza e quanto contagiose possano essere entrambe le malattie. Nel mondo vegetale, alcune malattie sono altrettanto diffuse e facili da passare da una pianta all'altra. La ruggine della Botrytis delle viole africane è una malattia fungina grave, specialmente nelle serre. Malattie fungine viola africane come queste distruggono le fioriture e possono attaccare altre parti della pianta. Riconoscere i sintomi può aiutarti a sviluppare un piano di attacco in anticipo e scatenare un focolaio tra le tue apprezzate violette africane.

Violette africane con Botrytis Blight

Le viole africane sono amate piante d'appartamento con fioriture dolci e foglie sfocate accattivanti. Le più comuni malattie della viola africana sono fungine. La ruggine da Botrytis colpisce molti tipi di piante ma è prevalente nella popolazione africana viola. Può anche essere chiamato marciume o muffa grigia, termini descrittivi che indicano i sintomi della malattia. Il controllo della ruggine africana viola inizia con l'isolamento delle piante, proprio come faresti con una malattia contagiosa potenzialmente letale negli animali e nell'uomo.

La Botrytis ruggine deriva dal fungo Botrytis cinerea . È più comune in situazioni in cui le piante sono affollate, la ventilazione non è sufficiente e vi è un'elevata umidità, in particolare brevi periodi in cui le temperature si raffreddano rapidamente. Colpisce molte piante ornamentali, ma nelle violette si chiama Botrytis blossom blight. Questo perché la ruggine della Botrytis delle violette africane è più evidente sui bei fiori e boccioli.

Se lasciato deselezionato, infierà sulla tua popolazione viola e distruggerà i fiori e alla fine la pianta. Conoscere i sintomi può aiutare a prevenire la diffusione della malattia ma, purtroppo, le violette africane con la ruggine della Botrytis potrebbero dover essere distrutte.

Sintomi di Botrytis Blight of African Violets

Malattie fungine africane come la Botrytis prosperano in condizioni umide. I segni della malattia iniziano con le fioriture che diventano petali grigi o quasi incolori e la crescita della corona centrale che è rachitica.

La progressione della malattia mostra un aumento dei corpi fungini con una crescita sfocata da grigia a marrone su foglie e steli. Piccole lesioni impregnate d'acqua si formeranno sulle foglie e sui gambi.

In alcuni casi, il fungo verrà introdotto in piccoli tagli o danni sulla pianta, ma attacca anche i tessuti sani. Le foglie appassiscono e si scuriscono ei fiori svaniscono e sembrano sciogliersi. Questo mostra un caso avanzato di peronospora Botrytis.

African Violet Blight Control

Le piante colpite non possono essere curate. Quando i sintomi della malattia infettano tutte le parti della pianta, devono essere distrutti ma non gettati nel contenitore del compost. Il fungo potrebbe essere in grado di rimanere nel compost, specialmente se non ha mantenuto una temperatura elevata.

Se il danno si presenta come minimo, rimuovere tutto il tessuto vegetale infetto e isolare la pianta. Trattare con fungicida. Se solo una pianta mostra segni, potresti essere in grado di salvare le altre viole. Trattare le piante inalterate con un fungicida come Captan o Benomyl. Impianti spaziali per aumentare la circolazione dell'aria.

Quando riutilizzate i vasi, disinfettateli con una soluzione di candeggina per prevenire la diffusione del fungo alle nuove piante. Le violette africane con il batterio Botrytis possono essere salvate se viene intrapresa un'azione rapida e la malattia non è dilagante.

Articolo Precedente:
I sempreverdi sono piante rustiche che rimangono verdi e attraenti anche nelle più profonde profondità dell'inverno. Tuttavia, anche questi tipi difficili possono sentire gli effetti del freddo invernale. Il freddo può lasciare i sempreverdi nudi e inzuppati, ma a meno che il danno non sia notevole, le lesioni da freddo negli evergreen di solito non sono mortali. D
Raccomandato
Di Nikki Tilley (Autore del giardino Bulb-o-licious) La propagazione delle fucsie da talee è estremamente facile, poiché si radicano piuttosto rapidamente. Come propagare talee fucsia Le talee fucsia possono essere prese in qualsiasi momento dalla primavera all'autunno, con la primavera che è il momento più ideale. Ta
La struttura ad albero di una pianta di giada la distingue dalle altre piante grasse. Con la cura adeguata, le piante di giada possono raggiungere un'altezza di 2 piedi. Sono tra le piante d'appartamento più facili da curare, ma se hai foglie di piante di giada floscia, è il momento di dare un'occhiata da vicino a come si innaffia la pianta.
Cosa sono i beggartick? Le erbacce di Beggartick sono piante ostinate che creano scompiglio in gran parte degli Stati Uniti. Potresti conoscere questa pianta come beggartick con la barba, semi di girasole o calendula di palude, e potresti chiederti come sbarazzarti delle erbe infestanti. Se suona come te, continua a leggere per informazioni utili
La produzione di calore e compost vanno di pari passo. Per attivare i microrganismi compost al loro massimo potenziale, le temperature devono rimanere tra 90 e 140 gradi F. (32-60 C.). Il calore distruggerà anche i semi e le potenziali erbe infestanti. Quando si assicura il giusto calore, il compost si formerà più rapidamente. I
Creare degli ometti di pietra nel giardino è un ottimo modo per aggiungere qualcosa di diverso, ma accattivante, al paesaggio. L'uso di ometti nei giardini può fornire un luogo di riflessione, poiché i colori e le forme contrastanti delle pietre creano una sensazione pacifica e pacifica. Cosa sono i Cairns? I
Wintersweet è un piccolo arbusto modesto pieno di sorprese. Fa spallucce nella normale stagione vegetativa con solo fogliame verde come ornamento. Nel mezzo dell'inverno, sboccia in fiore e riempie il giardino con la sua fragranza mielosa. Se stai pensando di inserire il wintersweet nel paesaggio e vuoi qualche consiglio sulla cura delle piante wintersweet, continua a leggere.