Informazioni sulle piante Chayote: suggerimenti per coltivare verdure Chayote


Le piante di Chayote ( Sechium edule ) fanno parte della famiglia delle Cucurbitacee, che comprende cetrioli e zucchine. Conosciuto anche come pera vegetale, mirliton, choco e midollo, le piante chayote sono originarie dell'America Latina, nello specifico del Messico meridionale e del Guatemala. Il chayote in crescita è stato coltivato dai tempi pre-colombiani. Oggi le piante sono coltivate anche in Louisiana, in Florida e negli Stati Uniti sud-occidentali, anche se la maggior parte di ciò che consumiamo viene coltivata e poi importata da Costa Rica e Porto Rico.

Cosa sono i Chayotes?

Chayote, come sopra menzionato è una cucurbita, vale a dire un vegetale di zucca. Il frutto, i gambi, le foglie giovani e persino i tuberi vengono consumati al vapore o bolliti in stufati, pappe, succhi, salse e primi piatti. Popolare nei paesi del Centro e del Sud America, lo squash chayote fu introdotto nelle Antille e nel Sud America tra il XVIII e il XIX secolo con la prima citazione botanica nel 1756.

Utilizzati principalmente per il consumo umano, i gambi della zucca del chayote sono anche usati per fare canestri e cappelli. In India, la zucca è utilizzata per i foraggi e per il cibo umano. Le infusioni di foglie di chayote in crescita sono state usate per trattare i calcoli renali, l'arteriosclerosi e l'ipertensione.

Il frutto delle piante chayote è verde chiaro con buccia liscia, a forma di pera e basso contenuto di calorie con una discreta quantità di potassio. Lo zucche Chayote è disponibile da ottobre a marzo, anche se a causa della sua crescente popolarità, molti negozi lo trasportano tutto l'anno. Scegli un frutto dalla tinta uniforme privo di imperfezioni e poi conserva la frutta in un sacchetto di plastica nel frigorifero per un massimo di un mese.

Come coltivare Chayote

Il frutto delle piante di chayote è sensibile al freddo, ma può essere coltivato a nord fino alla zona di crescita USDA 7 e svernerà nelle zone 8 e più caldo tagliando la vite a livello del terreno e pesantemente pacciamante. Nel suo clima nativo, il chayote porta frutto per diversi mesi, ma qui non fiorisce fino alla prima settimana di settembre. Per ottenere frutti è necessario un periodo di 30 giorni senza brina.

Chayote può essere germogliato dalla frutta acquistata al supermercato. Basta scegliere i frutti senza difetti che sono maturi, e poi adagiarli su un lato in un vaso da un litro di terra con il gambo verso l'alto con un angolo di 45 gradi. Il vaso deve essere posto in una zona soleggiata con temperature di 80-85 F. (27-29 C.) con annaffiature occasionali. Una volta sviluppate da tre a quattro serie di foglie, pizzicare la punta del corridore per creare un ramo.

Preparare una collina con un mix di 20 libbre di letame e terreno in un'area di 4 × 4 piedi di pieno sole. Se il terreno tende all'argilla pesante, mescola nel compost. Nelle zone 9-10, scegli un sito che proteggerà il chayote dai venti che si seccano e che fornirà l'ombra del pomeriggio. Trapianto dopo il pericolo del gelo è passato. Le piante spaziali distano 8-10 piedi e forniscono un traliccio o una recinzione per sostenere le viti. Vecchie viti perenni sono noti per crescere 30 piedi in una stagione.

Innaffia le piante profondamente ogni 10 o 14 giorni e dosale con emulsione di pesce ogni due o tre settimane. Se vivi in ​​una regione piovosa, top vesti la collina con letame o compost. Chayote è molto suscettibile alla decomposizione; infatti, quando si tenta di germogliare il frutto è meglio inumidire i vasi di terriccio una volta e poi non di nuovo fino a quando non emerge il germoglio.

Chayote è suscettibile agli stessi attacchi di insetti che affliggono altre zucche. Il sapone insetticida o l'applicazione di neem possono controllare gli insetti, comprese le mosche bianche.

Utilizzare i guanti durante la sbucciatura e la preparazione del chayote in quanto la linfa può causare irritazione alla pelle.

Articolo Precedente:
In molte parti del paese, il freddo porta con sé un paesaggio spoglio. Ma solo perché il giardino è morto o dormiente, non significa che non possiamo godere delle parti visibili delle nostre piante. In particolare, piantare cortecce esfolianti può fornire un interesse stagionale per tutto l'anno. Gl
Raccomandato
Di Stan V. Griep American Rose Society Consulting Maestro Rosarian - Rocky Mountain District Le piantagioni per cespugli di rose possono aggiungere un tocco di eleganza al letto di rose. Le piante complementari possono aiutare a nascondere le canne delle rose che sono diventate nude come il cespuglio di rose è diventato più alto.
Di Becca Badgett (Co-autore di Come coltivare un giardino di emergenza) Da lungo tempo prediletta dai giardinieri della Costa del Golfo, la coltivazione del cespuglio di candele ( alata Senna ) aggiunge un tocco vistoso, ma al tempo stesso vecchio stile al paesaggio del sole. I racemi eretti di fiori gialli assomigliano a un candelabro, da cui il nome comune della pianta candelabro
Soursop ( Annona muricata ) ha il suo posto tra una famiglia di piante uniche, le Annonaceae, i cui membri includono la cherimolia, la mela cotta e la mela di zucchero, o pinha. Gli alberi dell'orso hanno frutti dall'aspetto strano e sono originari delle regioni tropicali delle Americhe. Ma cosa è l'anima e come coltivi questo albero esotico?
Mentre questa pianta nativa è considerata erbacea, molte persone la vedono più come un fiore di campo e alcuni scelgono di coltivarlo per i suoi bei fiori e di attirare gli impollinatori. Con alcune informazioni sulle piante delle api di Rocky Mountain, puoi determinare se questa annuale crescerà bene nel tuo giardino e migliorerà la salute delle tue api locali. Co
Le questioni che interessano i giardini costieri derivano principalmente da vento, nebbia salina, periodiche ondate di tempeste che possono devastare l'entroterra e la sabbia sempre mutevole. Questi problemi del giardino di mare, che possono causare non solo erosione ma battere il paesaggio del giardino, possono essere sventati o almeno addomesticati
È possibile la svernamento delle mamme. Perché molte persone pensano che le mamme (formalmente chiamate crisantemi) siano al massimo una pianta perenne, molti giardinieri le trattano come annuali, ma questo non deve essere il caso. Con solo un po 'di cura invernale per le mamme, queste bellezze autunnali possono tornare anno dopo anno.