Informazioni sulle piante Chayote: suggerimenti per coltivare verdure Chayote


Le piante di Chayote ( Sechium edule ) fanno parte della famiglia delle Cucurbitacee, che comprende cetrioli e zucchine. Conosciuto anche come pera vegetale, mirliton, choco e midollo, le piante chayote sono originarie dell'America Latina, nello specifico del Messico meridionale e del Guatemala. Il chayote in crescita è stato coltivato dai tempi pre-colombiani. Oggi le piante sono coltivate anche in Louisiana, in Florida e negli Stati Uniti sud-occidentali, anche se la maggior parte di ciò che consumiamo viene coltivata e poi importata da Costa Rica e Porto Rico.

Cosa sono i Chayotes?

Chayote, come sopra menzionato è una cucurbita, vale a dire un vegetale di zucca. Il frutto, i gambi, le foglie giovani e persino i tuberi vengono consumati al vapore o bolliti in stufati, pappe, succhi, salse e primi piatti. Popolare nei paesi del Centro e del Sud America, lo squash chayote fu introdotto nelle Antille e nel Sud America tra il XVIII e il XIX secolo con la prima citazione botanica nel 1756.

Utilizzati principalmente per il consumo umano, i gambi della zucca del chayote sono anche usati per fare canestri e cappelli. In India, la zucca è utilizzata per i foraggi e per il cibo umano. Le infusioni di foglie di chayote in crescita sono state usate per trattare i calcoli renali, l'arteriosclerosi e l'ipertensione.

Il frutto delle piante chayote è verde chiaro con buccia liscia, a forma di pera e basso contenuto di calorie con una discreta quantità di potassio. Lo zucche Chayote è disponibile da ottobre a marzo, anche se a causa della sua crescente popolarità, molti negozi lo trasportano tutto l'anno. Scegli un frutto dalla tinta uniforme privo di imperfezioni e poi conserva la frutta in un sacchetto di plastica nel frigorifero per un massimo di un mese.

Come coltivare Chayote

Il frutto delle piante di chayote è sensibile al freddo, ma può essere coltivato a nord fino alla zona di crescita USDA 7 e svernerà nelle zone 8 e più caldo tagliando la vite a livello del terreno e pesantemente pacciamante. Nel suo clima nativo, il chayote porta frutto per diversi mesi, ma qui non fiorisce fino alla prima settimana di settembre. Per ottenere frutti è necessario un periodo di 30 giorni senza brina.

Chayote può essere germogliato dalla frutta acquistata al supermercato. Basta scegliere i frutti senza difetti che sono maturi, e poi adagiarli su un lato in un vaso da un litro di terra con il gambo verso l'alto con un angolo di 45 gradi. Il vaso deve essere posto in una zona soleggiata con temperature di 80-85 F. (27-29 C.) con annaffiature occasionali. Una volta sviluppate da tre a quattro serie di foglie, pizzicare la punta del corridore per creare un ramo.

Preparare una collina con un mix di 20 libbre di letame e terreno in un'area di 4 × 4 piedi di pieno sole. Se il terreno tende all'argilla pesante, mescola nel compost. Nelle zone 9-10, scegli un sito che proteggerà il chayote dai venti che si seccano e che fornirà l'ombra del pomeriggio. Trapianto dopo il pericolo del gelo è passato. Le piante spaziali distano 8-10 piedi e forniscono un traliccio o una recinzione per sostenere le viti. Vecchie viti perenni sono noti per crescere 30 piedi in una stagione.

Innaffia le piante profondamente ogni 10 o 14 giorni e dosale con emulsione di pesce ogni due o tre settimane. Se vivi in ​​una regione piovosa, top vesti la collina con letame o compost. Chayote è molto suscettibile alla decomposizione; infatti, quando si tenta di germogliare il frutto è meglio inumidire i vasi di terriccio una volta e poi non di nuovo fino a quando non emerge il germoglio.

Chayote è suscettibile agli stessi attacchi di insetti che affliggono altre zucche. Il sapone insetticida o l'applicazione di neem possono controllare gli insetti, comprese le mosche bianche.

Utilizzare i guanti durante la sbucciatura e la preparazione del chayote in quanto la linfa può causare irritazione alla pelle.

Articolo Precedente:
Ogni giardino è unico e funge da riflesso del giardiniere che lo crea, allo stesso modo in cui un'opera d'arte riflette l'artista. I colori che scegli per il tuo giardino possono anche essere paragonati a note di una canzone, ognuna delle quali serve a completarsi l'un l'altra all'interno del quadro del paesaggio e fusa in un'unica espressione creativa.
Raccomandato
Se sei abituato a vedere le piante ragno in cesti appesi al chiuso, l'idea di piante ragno come copertura del terreno può sorprenderti. Tuttavia, le piante ragno in natura crescono nel terreno. E quelli che vivono in climi caldi usano da anni piante di ragno per la copertura del suolo. Se stai considerando la copertura del terreno delle piante ragno, continua a leggere per tutte le informazioni di cui hai bisogno riguardo alla cura delle piante ragno nei giardini.
Dire che coltivare piante ornamentali di patata dolce è un pezzo di torta può essere una leggera esagerazione, ma sono una pianta eccellente per giardinieri principianti e quelli fuori strada che ti piacerebbe riempire di colori, ma non scherzare troppo tanto. Le viti di patata dolce sono molto resistenti e soffrono di pochi problemi, ma occasionalmente appaiono macchie bianche su foglie di patata dolce.
Lo zucchero è più della sostanza dolce avvincente che mescoliamo nel nostro caffè e in gola a Pasqua e Halloween. L'uso dello zucchero per uccidere le erbacce è oggetto di studio da parte di diversi professionisti dell'orticoltura e agronomici universitari. Le erbacce sono di orrore per quelli di noi che vogliono un prato verde e gli effetti dello zucchero sulle piante sembrano indicare la polvere bianca come un erbicida sicuro per scoraggiare le erbacce indesiderate. Ef
Anche ora, stanno facendo il passo falso lungo la strada in attesa che tu li raccolga e li porti ovunque tu vada. Alcuni entreranno nella tua auto, altri sul telaio e alcuni fortunati troveranno la loro strada nei tuoi vestiti. Sì, le erbacce che si diffondono dalle persone, o autostop, hanno sicuramente approfittato di te quest'anno.
La maggior parte delle piante perenni può essere divisa e trapiantata e astilbe astilbe non fa eccezione. Non è necessario pensare di trapiantare astilbe o di dividere le piante di astilbe ogni anno, ma pianificare il compito ogni due o quattro anni. Per maggiori informazioni sulla divisione delle piante di astilbe, continua a leggere.
La costruzione urbana, le forze naturali e il traffico pesante possono devastare il paesaggio, causando erosione e perdita di terreno. Ridurre l'erosione del suolo è importante per preservare i terreni ricchi di nutrienti e la configurazione naturale o innaturale della topografia. Utilizzare le piante per il controllo dell'erosione è un eccellente metodo biologico per salvaguardare il paesaggio e la forma della terra.