Controllo della peppervina: suggerimenti sulla gestione dei peperoni in giardino


Bacche colorate Hardy. Buona copertura del terreno. Salita su tralicci. Resistente ai parassiti Oooh! Aspetta: non eccitarti troppo. Queste caratteristiche desiderabili appartengono a quella che molti considerano essere una pianta indesiderabile. Sto parlando di peppervine. Cos'è la pepiera, chiedi? La peppervina ( Ampelopsis arborea ) è una pianta rampicante perenne originaria dei 48 stati più bassi e di Porto Rico. Per alcuni può essere conosciuto come "buckvine" e "prurito bovino", ma per altri può essere noto come imprudente perché è molto invasivo a causa del suo vigoroso sistema radicale. Una volta che prende piede, supererà un giardino e soffocherà le piante sul suo cammino. Continua a leggere per saperne di più sul controllo dei peppervini.

Cos'è Peppervine?

La peppervina è un cugino stretto dell'uva ma, come accennato in precedenza, dà il vino anziché il vino. È una pianta invasiva vigorosa che può salire fino a un'altezza di 6 metri. Questa pianta a gambo legnoso produce fiori bianco-verdastri durante i mesi estivi e viene caricata con bacche in autunno.

Le foglie emergono con una tonalità rossastra e diventano verde scuro alla maturità. Anche le bacche su un cluster passano attraverso uno spettro di quattro colori mentre maturano, iniziando dal verde, poi dal bianco, dal rosso e infine dal blu-nero. Dato che le bacche maturano a tassi diversi, i grappoli di bacche possono essere piuttosto colorati. Uccelli e mammiferi hanno contribuito alla diffusione di questa pianta consumando le bacche e disperdendo il seme nelle loro deiezioni.

Come sbarazzarsi di Peppervine

Se sei pepato di pepe e chiedendo "come sbarazzarsi di pepe" in giardino, hai delle opzioni. Tieni presente che queste opzioni per il controllo delle piante di peppervine richiedono la dovuta diligenza e persistenza. Quando si gestiscono i peperoni, si desidera monitorare e trattare costantemente un'area interessata per un periodo di alcuni anni per assicurarsi di aver sradicato l'impianto di peppervine e ostacolato un possibile ritorno.

Se la tua boscaglia racchiude solo una piccola area, il tuo miglior ricorso è una buona mano vecchio stile che tira in primavera prima che la pianta fiorisca e produca semi. Quando si tira la mano, questo metodo di controllo della peppervina è più efficace se si riesce a rimuovere il più possibile la radice del rubinetto della pianta. Tuttavia, le piante più vecchie e sviluppate possono avere radici di rubinetto così profonde che non si spostano. Non è un problema! Puoi incontrare la resistenza tagliando il gambo della pianta vicino al terreno e trattando il gambo tagliato con un diserbante a foglia larga.

A volte, tuttavia, tirare le mani non è pratico a causa delle dimensioni dell'area limitata o dei limiti del giardiniere. In questo caso, il controllo chimico può essere la tua unica risorsa per la gestione dei peperoni. Esistono diverse sostanze chimiche che possono essere utilizzate per il controllo delle piante di peppervine, molte con nomi che sono un boccone!

Per sopprimere le piantine emergenti, potresti prendere in considerazione l'uso di erbicidi pre-emergenti come:

  • diuron
  • Indaziflam (Alion)
  • Norflurazon (solicam)
  • simazina
  • atrazina
  • isoxaben

Per decimare le erbacce che crescono attivamente, possono essere usati Atrazina, Metribuzina, Sulfentrazone o glifosato combinato con 2, 4-D, carfentrazone (Aim) o saflufenacil (Treevix). Quando si maneggiano e si applicano sostanze chimiche, assicurarsi di seguire sempre tutti i protocolli di sicurezza e le istruzioni per l'applicazione.

Articolo Precedente:
Butti via le tue piante ciclamino alla fine del loro ciclo di fioritura? Fiori caduti e fogliame ingiallito li fanno sembrare come se stessero morendo, ma stanno davvero entrando in un periodo dormiente. Scopri come far ricrescere il ciclamino in questo articolo. Il mio ciclamino non fiorirà Cyclamen è una pianta mediterranea.
Raccomandato
Le melanzane non sono certo per ogni giardiniere, ma per quelle anime coraggiose che le amano, l'apparizione di piccoli frutti sulle piante giovani è uno dei momenti più attesi dell'inizio dell'estate. Se queste piante iniziano a mostrare segni di problemi, come frutta o foglie gialle, sapere come riparare le melanzane gialle manterrà il raccolto in carreggiata. F
Un antico raccolto dell'Oriente, i semi di soia ( Glycine max 'Edamame') stanno appena iniziando a diventare un punto fermo del mondo occidentale. Anche se non è il raccolto più comunemente piantato nei giardini di casa, molte persone stanno portando alla coltivazione di semi di soia nei campi e mietono i benefici per la salute di queste colture.
Gli aceri giapponesi sono spettacolari esemplari di alberi da paesaggio che offrono colore e interesse tutto l'anno. Alcuni aceri giapponesi possono crescere solo da 6 a 8 piedi, ma altri raggiungono 40 piedi o più. La potatura degli aceri giapponesi è raramente necessaria negli alberi maturi, se sono stati allenati da giovani.
L'oidio è forse la malattia fungina più riconoscibile e la rovina dell'esistenza del giardiniere in tutto il mondo. L'oidio può contagiare migliaia di diverse piante ospiti. In questo articolo, tuttavia, esamineremo specificamente l'oidio sulle cipolle. Continuate a leggere per imparare come gestire l'oidio nelle colture di cipolla. I
La primavera è un periodo di nuovi inizi e il risveglio di molte delle cose in crescita che ti sei perso per tutto l'inverno. Quando la neve che si allontana rivela un prato gravemente danneggiato, molti proprietari di casa si disperano - ma cerca di non preoccuparti, è solo la muffa della neve.
I cactus sono piante a bassa manutenzione che generalmente prosperano con negligenza e non richiedono molte coccole. Potrebbe sorprendervi scoprire che i cactus possono e devono essere potati di tanto in tanto. La potatura dei cactus non è sempre necessaria e quando potare una pianta di cactus dipende dal motivo per cui la si ritaglia.