Informazioni sull'impianto di lino della Nuova Zelanda: suggerimenti sulla cura delle piante di lino in Nuova Zelanda


Un tempo il lino della Nuova Zelanda ( Phormium tenax ) si pensava fosse correlato ad Agave ma da allora è stato inserito nella famiglia Phormium. Le piante di lino della Nuova Zelanda sono piante ornamentali popolari nella zona 8 dell'Agricoltura degli Stati Uniti. La loro forma fan-like e la facile crescita dai rizomi sono accenti eccellenti in contenitori, giardini perenni e persino nelle regioni costiere. Una volta che sai come coltivare il lino della Nuova Zelanda, potresti essere ricompensato con piante larghe da 6 a 10 piedi con un'altezza potenziale incredibile di 20 piedi in perfette condizioni.

Informazioni sull'impianto di lino della Nuova Zelanda

Le piante di lino della Nuova Zelanda hanno due specie principali in coltivazione ma numerose cultivar. Le cultivar mostrano rosso, giallo, verde, bordeaux, viola, marrone e molti altri colori delle foglie. Ci sono persino lino variegato per un eccitante contrasto fogliare. Se le piante sono in regioni abbastanza calde, prendersi cura del lino della Nuova Zelanda è un gioco da ragazzi con poche lamentele di insetto o malattia e un duro lavoro.

Questo lino prende il nome dalle sue foglie fibrose, che un tempo venivano usate per fabbricare cesti e tessuti. Tutte le parti della pianta erano usate con medicine fatte di radici, cipria di polline di fiori e vecchi steli fioriti legati insieme come zattere. Le foglie sono a forma di chiglia, arrivando a un punto deciso. Possono essere utilizzati come piante decorative nelle zone da 9 a 11 con la migliore crescita nella zona 8.

Le informazioni sulla pianta di lino della Nuova Zelanda indicano che i fiori tubulari e appariscenti appaiono sugli steli eretti, ma solo nella loro regione natale e raramente nella cura in serra. Le piante di lino della Nuova Zelanda offrono interesse architettonico ma non sono resistenti all'inverno e dovrebbero essere portate in casa per l'inverno nella maggior parte dei climi.

Come coltivare il lino della Nuova Zelanda

Il lino della Nuova Zelanda è una pianta perenne a crescita lenta. Il metodo di propagazione più comune è attraverso la divisione e gli esemplari completamente radicati sono ampiamente disponibili nei centri di cura.

Uno dei requisiti principali di questa pianta è il suolo ben drenante. Terreni di argilla paludosa o pesante riducono la crescita e possono contribuire a gambi e rizomi marci.

Il lino tollera il sole parziale, ma si comporta meglio in situazioni di pieno sole.

Il lino della Nuova Zelanda attira gli uccelli e non è attraente per i cervi. È facile da mantenere, tollerante alla siccità una volta stabilito e garantisce un buon controllo dell'erosione. La cura della pianta del lino della Nuova Zelanda è minima una volta che le piante sono mature, ma il lino potrebbe subire danni e tagli delle foglie sminuzzate in siti ventosi ed esposti.

Prendersi cura del lino della Nuova Zelanda

Le piante ibride di lino non sono così durevoli come le due specie di base. Richiedono più acqua e qualche riparo dalla luce solare calda, che può bruciare le punte delle foglie.

Sono abbastanza resistenti a 20 gradi Fahrenheit (-6 ° C), ma tutte le specie possono essere semplicemente spostate all'interno in autunno per prevenire danni. Utilizzare un paio di centimetri di pacciame organico intorno alla zona della radice per conservare l'umidità, prevenire le erbacce e isolare i rizomi.

Occasionalmente, la potatura è necessaria quando il danno si è verificato a causa del sole o del freddo. Taglia le foglie morte e danneggiate secondo necessità.

Il lino prospera in terreni poveri, quindi la fertilizzazione non è necessaria, ma le medicazioni annuali superiori di compost molto finemente decomposte possono aiutare ad aggiungere sostanze nutritive al terreno e aumentare la percolazione.

La cura delle piante di lino della Nuova Zelanda è più facile da gestire nei container nei climi nordici. Portare la pianta all'interno per l'inverno e reintrodurla gradualmente all'esterno quando le temperature ambientali si riscaldano in primavera.

Articolo Precedente:
I cespugli di agrifoglio in crescita nel tuo giardino possono aggiungere struttura e un tocco di colore in inverno e uno sfondo verde e lussureggiante per altri fiori in estate. Perché sono piante così popolari, molte persone hanno domande sulla cura dei cespugli di agrifoglio. Piantare cespugli di agrifoglio Il momento migliore per piantare i cespugli di agrifoglio è in primavera o in autunno. L
Raccomandato
Le piante di Agapanthus sono resistenti e facili da andare d'accordo, quindi sei comprensibilmente frustrato quando il tuo agapanthus non fiorisce. Se hai piante di agapanthus non rigogliose o stai cercando di determinare le ragioni per cui un agapanthus non fiorisce, l'aiuto è in arrivo. Perché il mio Agapanthus non fiorisce?
Fucsia è una pianta meravigliosa che offre fioriture pendenti in colori gioiello per gran parte dell'estate. Anche se la manutenzione è generalmente non coinvolta, a volte è necessaria una potatura regolare per mantenere il tuo fucsia vibrante e fiorente al suo meglio. Ci sono molte idee diverse su come e quando potare le fucsie, e molto dipende dal tipo di pianta e dal clima. A
"Se è commestibile, è compostabile." - Quasi tutto ciò che leggi sul compostaggio dirà questa frase o qualcosa di simile, come "compost qualsiasi scarto di cucina". Ma spesso, qualche paragrafo dopo, arrivano le contraddizioni come non aggiungere carne, latticini, sottaceti, ecc. al
I filodendri sono piante da interno molto popolari con foglie grandi, attraenti e profondamente segmentate. Sono particolarmente apprezzati per la loro capacità di prosperare a bassa luce artificiale. A volte, tuttavia, le loro foglie possono diventare gialle o marroni e sembrare malsane. Continua a leggere le cause per le foglie di filodendro che diventano gialle e marroni, e cosa puoi fare per farlo.
Di Becca Badgett (Co-autore di Come coltivare un giardino di emergenza) Le felci di asparagi a coda di volpe sono insolite e attraenti piante da fiore sempreverdi e hanno molti usi nel paesaggio e oltre. L'asparago densiflorus "Myers" è legato alla felce degli asparagi "Sprengeri" ed è in realtà un membro della famiglia dei gigli. S
Tutti riconoscono quella deliziosa fragranza di una pianta di caprifoglio e il dolce sapore del suo nettare. I caprifogli sono tolleranti al calore e selvaggiamente attraenti in ogni giardino. Una pianta di caprifoglio è una grande aggiunta a qualsiasi paesaggio e attirerà un'abbondante fauna selvatica con i suoi fiori dolci, dal giallo al rosso vivo.