Linee guida per l'irrigazione del prato: il momento migliore per irrigare i prati e come


Come mantenere un prato verde e lussureggiante, anche durante le lunghe e calde giornate estive? Irrigare troppo significa sprecare denaro e preziose risorse naturali, ma se non si annaffia abbastanza, il prato può diventare secco e marrone. Continua a leggere per le linee guida sull'irrigazione dei prati e consigli utili per l'irrigazione del prato.

Linee guida per l'irrigazione del prato

Ecco le linee guida di base su quando e come irrigare il prato in modo più efficace.

Quando a Water Lawns

Il momento migliore per innaffiare i prati è quando l'erba inizia a mostrare segni di stress. Un prato stressato apparirà leggermente avvizzito con una tinta blu-verde invece del suo solito verde smeraldo. Se le impronte o le tracce del tosaerba rimangono sull'erba 30 minuti dopo aver falciato o attraversato, il prato è sollecitato. Puoi testare l'umidità del terreno inserendo un cacciavite, una cazzuola o un oggetto simile nell'erba. Se il terreno è così duro che il cacciavite non scivola facilmente, il terreno è troppo secco.

Confermare sempre che il prato ha bisogno di acqua testando il terreno prima di irrigare; il clima caldo e secco può far sembrare l'erba stressata anche quando il terreno è ancora umido. Se l'erba sembra stressata e il terreno è ancora umido, spruzzare l'erba con acqua per non più di 15 secondi. Questa rapida raffica d'acqua non è considerata irrigante perché non bagna il terreno; fornisce appena sufficiente umidità per rinfrescare l'erba e alleviare lo stress.

Come innaffiare un prato

È difficile sapere quanto inghiottire un prato perché la quantità dipende da diversi fattori, tra cui il tipo di erba, il clima, il tipo di terreno e l'uso. La sperimentazione è il modo migliore per imparare. Ad esempio, applicare circa ½ pollice di acqua se il terreno è sabbioso e circa un pollice se il terreno è finemente strutturato, a base di argilla o pesante. (Un pluviometro economico è il modo più semplice per sapere quanta acqua hai applicato.) Questa quantità di acqua dovrebbe immergere il terreno ad una profondità di 4-6 pollici, ma dovresti testare il terreno con una cazzuola o un cacciavite per sapere di sicuro.

Se l'acqua inizia a defluire prima di aver irrigato la quantità raccomandata, lasciare che l'acqua si impregni e quindi completare l'irrigazione. (Il suolo pesante dovrebbe essere irrigato con una velocità inferiore per aiutare a prevenire il ruscellamento.) Dopo averlo fatto alcune volte, avrai un'idea migliore di come innaffiare un prato in modo efficiente.

Ulteriori suggerimenti per la cura del prato d'irrigazione

Innaffia profondamente ma solo quando l'erba mostra segni di stress; un'irrigazione profonda e rara crea radici forti e resistenti alla siccità. Mai acqua ogni giorno; annaffiare troppo frequentemente incoraggia radici poco profonde e deboli e erba malsana. Per un prato sano e radici solide, attendi il più a lungo possibile prima di annaffiare e non preoccuparti di annaffiare se il bollettino meteorologico prevede la pioggia.

Acqua al mattino presto per ridurre al minimo l'evaporazione. Un timer sprinkler economico è un'opzione se non sei un mattiniero.

Irrigare solo le aree stressate del tuo prato, poiché l'erba non si asciuga sempre in modo uniforme. Le aree con terreno sabbioso o vicino ai passi carrai e ai marciapiedi tendono ad asciugarsi più rapidamente.

Articolo Precedente:
La pianta di pothos è considerata da molti un ottimo modo per iniziare a prendersi cura di piante d'appartamento. Poiché il pothos si prende cura in modo semplice e senza impegno, questa deliziosa pianta è un modo semplice per aggiungere un po 'di verde in casa. Prendersi cura delle piante di Pothos La cura di base del pothos è molto semplice. Qu
Raccomandato
Quando stai pensando di piantare le tue erbe, molti vengono in mente. Le erbe più comuni sarebbero quelle che sai sostituiranno alcune di quelle che acquisti nel negozio. Queste sarebbero le erbe commestibili a cui tutti sono più familiari. Se non hai familiarità con le erbe commestibili in crescita, tuttavia, potresti chiederti: "Che tipo di erbe posso coltivare?&q
Plumeria sono alberi tropicali che sono resistenti nelle zone USDA 10 e 11. Ovunque sono tenuti piccoli in contenitori che possono essere presi al chiuso in inverno. Quando sbocciano, producono bellissimi fiori profumati che possono essere usati per preparare i leis. Farle fiorire può essere difficile, però, e richiede il giusto fertilizzante, soprattutto se sono in contenitori.
Se ti trovi con una miriade di scorze di agrumi, ad esempio quando fai la marmellata o dal caso del pompelmo che hai ricevuto da zia Flo in Texas, potresti starci chiedendo se ci sono modi utili o geniali per usare le scorze di agrumi. Il sorprendente potere aromatico degli agrumi a parte, lo sapevi che puoi coltivare piantine nelle bucce di agrumi
Gli alberi piani, chiamati anche platani londinesi, sono ibridi naturali sviluppati in natura in Europa. In francese, l'albero è chiamato "platane à feuilles d'érable", che significa platano con foglie come querce. Il platano è un membro della famiglia dei sicomori e porta il nome scientifico Platanus x acerifolia . È
L'erba gialla ( Hypoxis hirsuta ) non è davvero un'erba, ma in realtà è nella famiglia Lily. Che cosa è stargrass? Immaginate foglie verdi snelle e fiori gialli luminosi stellati. La pianta cresce da cormi ed è una vista comune negli Stati Uniti continentali. La pianta è facilmente erroneamente identificata come erba fino a quando arrivano i fiori gialli. Ogni
Riconoscerai l'ortensia di foglie di quercia dal fogliame. Le foglie sono lobate e assomigliano a quelle delle querce. Gli Oakleaf sono originari degli Stati Uniti, a differenza dei loro famosi cugini con fiori "mophead" rosa e blu, e sono resistenti, resistenti al freddo e alla siccità.