Irritanti vegetali da giardino: quali piante irritano la pelle e come evitarli


Le piante hanno meccanismi di protezione proprio come gli animali. Alcuni hanno spine o foglie a spigoli vivi, mentre altri contengono tossine quando ingerite o addirittura toccate. Le piante irritanti per la pelle abbondano nel paesaggio domestico. Alcuni giardinieri sono più sensibili di altri e le reazioni possono variare da un leggero rossore a gravi eruzioni cutanee e bolle. Scopri quali piante irritano la pelle e intraprendono azioni appropriate per evitare di manipolare le piante irritanti.

Quali piante irritano la pelle?

La maggior parte delle persone ha familiarità con piante velenose come il sommacco, l'edera velenosa e la quercia velenosa. Tuttavia, alcune delle nostre piante più innocue sono tossiche e portano veleni che possono causare reazioni visibili.

Esistono diversi tipi di piante irritanti per la pelle, alcune delle quali causano reazioni allergiche. Gerani, pomodori, rose e persino il nostro preferito per le vacanze, la poinsettia, hanno il potenziale per causare irritazioni alla pelle.

Non tutte le piante influenzano tutte le persone allo stesso modo. Sfortunatamente, il modo migliore per scoprire a cosa sei sensibile è entrare in contatto con la pianta in questione e valutare la tua reazione. La maggior parte delle reazioni non sono di natura allergica, ma sono il risultato di un danno meccanico o chimico.

Irritanti di piante da giardino

Le lesioni meccaniche che causano irritazione della pelle sono il risultato di bordi seghettati, spine, peli e altri elementi che possono penetrare o raschiare la pelle. Trasportano la tossina nel tessuto, che combinato con una ferita, provoca una reazione.

La lesione chimica è di natura attuale e si trova in piante come Euphorbia, che hanno una linfa a base di lattice che causa sensibilità in alcuni individui.

Ci sono anche sostanze irritanti per piante da giardino consegnate in una combinazione dei due modi. Inoltre, le piante fototossiche portano tossine che non sono nocive fino all'esposizione al sole. Le carote e persino il sedano sono in questo gruppo di piante irritanti per la pelle.

Gestione di piante irritanti

Se sai già di avere una sensibilità per una pianta, evita il contatto. Dove è necessario il contatto, indossare maniche lunghe, pantaloni e guanti. In casi estremi, dovresti indossare anche una protezione per gli occhi.

Informati su piante tossiche. Anche alcune lampadine come cipolle, aglio, tulipani e narcisi possono causare reazioni cutanee, quindi è consigliabile avere almeno una protezione per le mani durante il giardinaggio.

Come evitare l'avvelenamento da contatto

L'informazione è fondamentale per sapere come evitare l'avvelenamento da contatto. Più ti informi sui tipi di tossicità nel paesaggio, meglio puoi evitarli. Praticare precauzioni adeguate e ridurre il rischio.

Metti le piante nel tuo giardino che sono esenti da tossine e tieni d'occhio i bambini per impedire loro il possibile contatto con le piante irritanti per la pelle. Contatta il tuo centro veleno di stato o ufficio di estensione per un elenco completo delle comuni piante tossiche nella tua zona.

Se si tocca una pianta tossica, lavare l'area interessata con acqua e sapone e asciugare delicatamente. Chiama il medico se si manifestano gravi eruzioni cutanee o vesciche nell'area. Soprattutto, proteggiti con abbigliamento appropriato e prendi sul serio l'identificazione delle piante nel tuo giardino.

Articolo Precedente:
Se stai coltivando i peschi, sai che richiedono molto sole. In realtà, prosperano in un'area in cui possono prendere il sole tutto il giorno. La cura dei pesco non è troppo difficile. Non richiedono molto chiasso e confusione. Continua a leggere per saperne di più sulla cura degli alberi di pesca. C
Raccomandato
Tradizionalmente, la margherita inglese ( Bellis perennis ) è stata considerata un nemico di prati curati e accuratamente curati. In questi giorni, le idee sulla funzione dei prati stanno cambiando e i proprietari di case stanno realizzando i numerosi vantaggi dell'utilizzo di margherite inglesi per prati.
L'albero di noce nera ( Juglans nigra ) è un impressionante albero di legno coltivato in molti paesaggi domestici. A volte è piantato come un albero delle ombre e altre volte per le meravigliose noci che produce. Tuttavia, a causa della tossicità della noce nera, alcune piante non vanno bene quando vengono piantate attorno al noce nero. P
Sia che si rovesciano da cesti e scatole o che riempiano i frontali dei letti con i loro fiori luminosi, le petunie rendono ogni spazio un po 'più allegro. Questi fiori duri tollerano molti abusi e negligenze, sebbene i parassiti e le malattie possano creare problemi con le petunie in crescita. Leggere attentamente l'elenco dei comuni problemi relativi ai fiori della petunia per imparare come curare le petunie in difficoltà da una varietà di cause. P
Le piante di laghetti con acqua di lattuga si trovano comunemente nelle acque in movimento lento di canali di scolo, stagni, laghi e canali in acqua ovunque da 0 a 30 piedi di profondità. Le sue prime origini furono registrate per essere il fiume Nilo, probabilmente attorno al lago Vittoria. Oggi si trova in tutti i tropici e nel sud-ovest americano ed è quantificato come erba infestante, senza uso di fauna selvatica o di cibo umano per la lattuga in acqua registrata.
Dill è un'erba facile da coltivare coltivata per scopi culinari. Mentre aneto è annuale, prontamente semina e generalmente farà ritorno la primavera successiva. Ogni parte di aneto, i gambi, le foglie, i fiori e persino i semi sono commestibili. Quindi quali cure speciali ha bisogno di aneto, se ce ne sono? D
Se sei interessato a coltivare fragole, potresti essere confuso con la terminologia fragola. Ad esempio, quali sono le fragole neutre al giorno? Sono le stesse delle fragole "inanimate" o che dire dei tipi "portatori di giugno"? Quando crescono le fragole neutrali? Ci sono molte domande sulla crescita delle piante di fragola neutrali, quindi continua a leggere le seguenti informazioni sulla fragola neutra