Posso trapiantare una clematide? Come e quando spostare le viti di Clematis


Quel punto perfetto che selezioniamo per le nostre piante non sempre funziona. Alcune piante, come gli hostas, sembrano beneficiare di uno sradicamento brutale e di un disturbo radicale; torneranno velocemente e fioriranno come nuove piante in tutta la vostra aiuola. Clematis, tuttavia, non ama essere incasinato una volta radicato, anche se è in difficoltà dove si trova. Continua a leggere per imparare come trapiantare la clematide con successo.

Posso trapiantare una clematide?

Sostituire una vite clematida richiede un po 'di lavoro in più e pazienza. Una volta radicata, una clematide lotterà se viene sradicata. A volte, il reimpianto di una vite clematis è necessario a causa di una mossa, di un miglioramento domestico o semplicemente perché la pianta non cresce bene nella sua posizione attuale.

Anche con particolare cura, il trapianto sarà molto stressante per la clematide e ci si può aspettare che ci voglia circa un anno affinché la pianta si riprenda da questo trauma. Siate pazienti e non fatevi prendere dal panico se non vedete molta crescita o miglioramento nella clematide per la prima stagione mentre si stabilisce nella sua nuova posizione.

Quando spostare le viti Clematis

Le viti Clematis crescono al meglio in terreni umidi, ben drenanti e leggermente alcalini. Le loro viti, foglie e fiori hanno bisogno di almeno sei ore di sole ogni giorno, ma le loro radici devono essere ombreggiate. Se la tua clematide sta lottando da troppa ombra o sofferenza in un luogo con terreno acido, e gli emendamenti del suolo come il calcare o la cenere di legno non hanno aiutato, potrebbe essere il momento di spostare la tua clematide in una posizione migliore.

Il momento migliore per il trapianto di clematidi è in primavera, proprio come la pianta si sta svegliando dall'inverno. A volte a causa di eventi imprevisti, non è possibile aspettare fino alla primavera per il trapianto di clematidi. In tal caso, assicurati di non trapiantare la tua clematide in una giornata calda, secca e soleggiata, poiché ciò non farà altro che sottolineare la pianta e rendere la transizione più difficile per essa.

L'autunno è un altro momento accettabile per reimpiantare una vite clematis. Assicurati di farlo abbastanza presto in autunno in modo che le radici abbiano il tempo di sistemarsi prima dell'inverno. Generalmente, come sempreverdi, non dovresti piantare o trapiantare clematidi dopo il 1 ° ottobre.

Trapianto di Clematis

Durante il reimpianto di una vite clematis, scavare il buco in cui verrà inserito. Assicurati che sia largo e profondo abbastanza da contenere tutte le radici che puoi ottenere. Distruggi lo sporco con il quale riempirai il foro e mescolerai del materiale organico, come getti di vite senza fine o muschio di torba di sfagno. Puoi anche mescolare un po 'di lime da giardino, se sei preoccupato per il terreno acido.

Successivamente, a seconda di quanto tempo è stata piantata la tua clematide e di quante radici puoi aspettarti, riempire un grande secchio o una carriola a metà pieno d'acqua per mettere la clematide dentro quando la raccogli. Se possibile, dovresti trasportarlo nella sua nuova posizione in quest'acqua. Giuro per gli stimolatori della radice, come Root & Grow, quando trapianto qualsiasi cosa. Aggiungere uno stimolatore della radice all'acqua nel secchio o nella carriola aiuterà a ridurre lo shock da trapianto per la tua clematide.

Taglia la tua clematide a circa un metro e mezzo da terra. Questo potrebbe farti aspettare ancora più a lungo perché certe specie ritornino al loro antico splendore, ma renderà anche più facile trasportare e dirigere l'energia della pianta alle radici, non alle viti. Quindi, scavare ampiamente intorno alla clematide per mantenere più radice possibile. Non appena vengono dissotterrati, porta le radici nell'acqua e nello stimolatore della radice.

Se non stai andando lontano, lascia che le clematidi si siedano nell'acqua e nello stimolatore della radice per un po '. Quindi posizionare le radici nel foro e riempire lentamente con il mix di terreno. Assicurarsi di tamponare il terreno attorno alle radici per evitare sacche d'aria. Quando reimpianta una vite clematida, piantala un po 'più in profondità di quanto non pianificherai normalmente. La corona e i germogli di base delle clematidi beneficeranno effettivamente di essere protetti da uno strato di terreno allentato.

Ora tutto ciò che resta da fare è l'acqua e attendere pazientemente mentre la tua clematide si adatta lentamente alla sua nuova casa.

Articolo Precedente:
L'Agapanthus, comunemente indicato come il Giglio del Nilo o la pianta del giglio africano, è una pianta erbacea perenne della famiglia Amaryllidaceae che è resistente nelle zone USDA 7-11. Questa bellezza nativa sudafricana mostra grandi masse di fiori blu o bianchi in cima a un gambo alto e snello.
Raccomandato